24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 14:31:49

Spettacolo

Al Magna Grecia Fest è di scena la cultura di terra jonica

Entra nel vivo della sua Programmazione la rassegna letteraria itinerante che tratta tematiche sull’impegno sociale


MASSAFRA – Entra nel vivo della sua programmazione il “Magna Grecia awards fest”, la rassegna letteraria itinerante che celebra la cultura in terra jonica.

Venerdì, 10 luglio, il nuovo appuntamento in piazzetta SS Medici: la serata prevede l’incontro con il giornalista Andrea Scanzi ed il suo romanzo “La vita è un ballo fuori tempo” (Rizzoli). Libro nel quale lo scrittore racconta di personaggi che hanno perso la sintonia con il proprio tempo, una esaltazione della mancata sincronia, di una piccola rivoluzione che forse può arrivare.

Ogni appuntamento con l’evento, lo ricordiamo, si diffrenzia dagli altri per l’argomento trattato. Turri temi che, ve sottolineato, in linea con tutti gli altri nell’evidenziare l’impegno sociale: dall’esperienza della malattia alla lotta per la legalità, dal giornalismo d’inchiesta alla non violenza negli stadi sino alla storia di un prete di frontiera.

Il cartellone prosegue il 17 luglio, stessa location, con Antonella Leardi Esposito e il libro “ Ciro Vive” (Graus editore), la mamma coraggio che ha perdonato l’assassino del figlio Ciro Esposito, tifoso ventinovenne del Napoli, ucciso dall’ultras della Roma Danilo De Santis prima della finale di Coppa Italia Napoli/Fiorentina.

Il 24 luglio sarà la volta di Nicola Gratteri: il Magistrato presenterà “Oro bianco”, volume scritto con Antonio Nicaso (Mondadori) e sarà tra i protagonisti della rassegna massafrese il 24 luglio. Il libro analizza il mercato della cocaina: fino agli anni novanta era una droga d’élite, riservata a pochi ricchi in vena di originalità.

Oggi è “sballo” di massa, popolare e a buon prezzo: c’è chi la fuma e chi la sniffa anche tutti i giorni, perché tanto “basta chiederla e la trovi ovunque”. Il mondo della cocaina è un immenso suk, un grande mercato di miraggi ed illusioni, un piacere effimero costruito sull’inganno della mente.

La rassegna si conclude con la giornalista e conduttrice Rosanna Lambertucci, il 29 luglio sempre nella suggestiva cornice di Piazzetta Santi Medici, palcoscenico della maggior parte degli appuntamenti in programma. L’autrice con il romanzo epistolare “E sono corsa da te” (Mondadori), racconta una vicenda personale: il cancro che colpisce marito, la separazione da una persona amata, gli aspetti intimi e sociali della malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche