Spettacolo

Tutti in piazza per beneficenza

La festa pro Fondazione Ant è organizzata dall’Inter Club “E. Cambiasso”


MONTEIASI – Tre giorni fra musica, cabaret e antichi sapori: è questo il programma che l’Inter club “E. Cambiasso” ha messo a punto per la 6^ edizione della festa pro Fondazione Ant. Una festa che a partire da venerdì 17 luglio e fino a domenica 19, animerà piazza Giovanni XXIII, il cuore del Comune nella provincia jonica.

Così come negli anni passati, sono in tanti coloro che attendono l’evento che in passato, tra l’altro, ha attirato circa 4.000 persone.

L’attesa cresce anche grazie ai personaggi protagonisti delle tre serata: i Terraross & Gianni Ciardo (venerdì 17), Emanuela Aureli (sabato 18) ed il comico ed attore Paolo Ruffini (nella foto), a Monteiasi per presentare il suo esilarante show (domenica 19).

“La nostra manifestazione nasce per sostenere il progetto dell’Ant – sottolinea Ciro Strusi, presidente dell’Inter Club “E. Cambiasso”, da noi raggiunto telefonicamente  – Da sei anni ci prodighiamo per offrire, nel nostro piccolo, un importante contributo. Riteniamo che il sostegno che offriamo alla Fondazione sia d’aiuto soprattutto perche conosciamo, purtroppo da vicino, la situazione dei malati di tumore presenti nel territorio. Ogni iniziativa ha come finalità quella di fare da supporto economico ai progetti assistenziali e gratuiti che l’Ant da tempo, oramai, offre agli ammalati.

Il motto che abbiamo scelto e che ci caratterizza è la celebre e profonda frase di Madre Teresa di Calcutta: “Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo, l’oceano avrebbe una goccia in meno”.

La festa organizzata a Monteiasi è alla sua 6^ edizione.

Il successo di pubblico dimostra quanto la  formula scelta sia quella giusta: ci racconta com’è nata l’idea?
“L’idea è nata nel 2010 per festeggiare i successi passati dell’Inter, la squadra che portiamo nel cuore: in quella occasione siamo riusciti ad unire l’attività goliardica dei festeggiamenti sportivi con un qualcosa di davvero importante, come il volontariato ed il sociale”.

Le tre serate prevedono l’ingresso gratuito alla manifestazione. Una formula sicuramente vincente che, da sempre, ripaga.
“Vero. Agli spettacoli in piazza sarà possibile assistere gratuitamente in piedi. Il contributo previsto riguarda solo quanti vorranno acquistare un posto a sedere: il ricavato, come accennavo, verrà utilizzato per il sostentamento della manifestazione. Quello restante, invece, come ogni anno verrà totalmente devoluto all’Associazione Ant di Monteiasi”.

Terraròss, Emanuela Aureli, Paolo Ruffini: un trio perfetto per attirare il pubblico. A chi si deve la scelta artistica dell’evento?
“Partiamo dal presupposto che per la realizzazione di un evento di queste dimensioni a Monteiasi sia necessario – anzi indispensabile, il lavoro di un gruppo affiatato come il nostro. Tutte le decisioni prese, compresa quella della scelta degli artisti, sono il frutto dell’opinione comune di tutto il comitato organizzativo”.

Ogni dettaglio, dunque, è stato curato affinchè la manifestazione abbia successo. Già dalla serata inaugurale, i presupposti perchè ciò avvenga, ci sono tutti. Artisti come i menestrelli del gruppo di musica popolare Terraròss ed il noto attore barese, Gianni Ciardo, rappresentano già una certezza: saranno loro a salire, infatti, per primi sul palco in piazza Giovanni XXIII.

Dominique Antonacci, Annarita Di Leo, Vito Gentile, Antonio De Santo, Stefano Pepe, Nicola Mandorino e la ballerina Caterina Totaro, a partire dalle ore 20,30 e per due intense ore, con l’originale simpatia che da sempre li contraddistingue, con lo speciale modo che hanno di porsi nei confronti del pubblico e con le loro tarantelle, pizziche e tamburiate, “riscalderanno” – per così dire – il pubblico presente, preparandolo alle altre due imperdibili serate. 

La manifestazione sarà condotta da Vincenzo Maranò.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche