Spettacolo

Piccoli attori in scena per la mini rassegna leporanese

A teatro per beneficenza


LEPORANO – E’ il momento più atteso, anche l’ultimo, quello di questa sera con la “Mini rassegna teatrale in vernacolo” dedicata all’associazione “Figli della luce onlus” ed organizzata dall’Amministrazione comunale di Leporano – assessorato alla Cultura – in collaborazione con la compagnia “Teatro nuovo junior” di Talsano”

Momento più atteso, come si diceva, soprattutto perché a salire sul palco in piazza Maria Immacolata saranno gli attori “in erba” della stessa compagnia, nell’occasione impegnati nella messa in scena della commedia dal titolo “La guerra dei colori”.

Lo spettacolo racconta – se così si può dire – la storia di una vecchia scatola di legno, di alcune bellissime matite colorate da molto tempo non utilizzate e, per tale motivo, tristi. Chiuse, tra l’altro, in una sorta di silenzio, di mutismo e senza più la voglia di giocare.

Ma proprio nel momento in cui ognuna di loro si era rassegnata a rimanere chiusa, per sempre, dentro la scatola, le matite colorate vengono “riportate” in vita da un bambino impegnato a fare un disegno e che finiti i suoi colori, inizia a cercarne altri proprio in quella scatola. “La guerra dei colori” è interpretata dai piccoli attori Berthe D’Andria, Silvana Lemma, Paolo Ranieri, Vincenzo Muzzo, Gioele Abbinante, Claudia Olimpio, Giulia Nobile, Matteo Ferrucci, Gabriele Passantino, Mikaela Nobile e Giuseppe D’Andria.
Anche  durante quest’ultima serata, sarà allestito il mercatino “Regala un sorriso” il cui ricavato sarà interamente devoluto all’associazione “Figli della luce onlus”, l’ente di Francavilla Fontana autorizzato per le adozioni internazionali a sostegno dei bambini della Repubblica Democratica del Congo.

Obiettivo della “Mini rassegna teatrale in vernacolo” è quello di sensibilizzare ulteriormente, se possibile, le famiglie all’adozione dei bambini provenienti da Paesi extraeuropei.

L’ingresso è libero e gratuito.

L’inizio dello spettacolo è fissato per le 21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche