09 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Maggio 2021 alle 08:03:03

Spettacolo

Differenziamo e guadagniamo

L’amministrazione di Pulsano fa proprio il progetto delle associazioni


PULSANO – Si riparla di raccolta differenziata.

Su convocazione dell’assessore all’Ambiente, Francesco Lupoli ,si è tenuta presso il palazzo di città una riunione con le associazioni cittadine Don Franco Limongelli, La ‘Ngegna, Presidio Libera “E. Loi”, Se Non Ora Quando, SPI Cgil, che da tempo si interessano della problematica.

Tema dell’incontro l’esame del progetto “Differenziamo e guadagniamo” presentato mesi addietro dalle associazioni convocate e finalizzato ad accelerare il percorso di educazione della cittadinanza al conferimento dei rifiuti differenziati per tipologia, fondamentale per il raggiungimento delle percentuali di raccolta previste dalle normative nazionali e regionali, per un maggiore decoro urbano e, non per ultimo, per una possibile riduzione della relativa tassa.

Introducendo i lavori, l’assessore Lupoli ha ribadito la volontà di implementare nel più breve tempo possibile la raccolta differenziata di almeno alcune tipologie di rifiuti, come plastica, vetro, alluminio, carta e cartone, ed ha dichiarato la validità della proposta progettuale della associazioni “Differenziamo e guadagniamo”. Il dirigente del settore, Cosimo D’Errico, presente all’incontro, ha evidenziato la necessità di rivedere, soprattutto per opportunità economica, la parte del progetto sulla premialità.

Le associazioni, ricordando che la proposta può essere emendata ma non snaturata, hanno ribadito il valore fondante della premialità quale strumento che, come già accaduto in tante altre realtà comunali, saprà “gratificare” quanti vorranno impegnarsi in una pratica, quella della raccolta differenziata, che richiede almeno inizialmente impegno e cura.
“Alla fine di un serrato e costruttivo confronto, si è condiviso che l’assessorato comunale all’Ambiente provvederà in breve tempo alla individuazione di mini centri presso i quali i cittadini potranno conferire i propri rifiuti differenziati ricevendone l’attestazione ai fini della premialità- si legge in una nota delle associazioni- sarà cura dello stesso assessorato definire i particolari tecnici, organizzativi e divulgativi della iniziativa”.

Dal canto loro le associazioni, prendendo atto che si è avviato finalmente il necessario percorso partecipato su un tema di civiltà come quello della raccolta differenziata, hanno ribadito la loro disponibilità a contribuire ulteriormente per il raggiungimento dei comuni obiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche