Spettacolo

Giovani in volo. In 250 sposano il volontariato

TARANTO – Per una intera mattinata, domani 1° giugno, a Taranto volontariato e scuola si incontrano in Villa Peripato fondendosi in un unicum gioioso, accomunati da “buone pratiche” e valori positivi e propositivi. È l’evento finale di “Giovani in Volo.” il progetto del Centro Servizi Volontariato Taranto che, giunto alla settima edizione, promuove il volontariato tra gli studenti delle scuole superiori del territorio. La manifestazione inizierà alle ore 9 con l’accoglienza degli studenti e la presentazione del programma della giornata; a questa edizione di “Giovani in Volo” partecipano, con circa 50 studenti ognuna, cinque scuole superiori: da Taranto l’Itas “Principessa Maria Pia”, l’Itis “Pacinotti”, l’Ips “Liside” e il Liceo S.U. “Vittorino da Feltre”, mentre da Massafra il Liceo “De Ruggieri”.

Dalle ore 10 le associazioni di volontariato incontreranno, in spazi da loro allestiti, gli studenti presentando la loro organizzazione e le attività, con particolare riferimento a quelle estive alle quali potrebbero partecipare gli studenti. Quest’anno hanno aderito a “Giovani in Volo” da Taranto l’Auser Filo d’Argento, l’Avo, Pro Natura, Aido, Movimento Shalom, l’Enpa e Mister Sorriso, mentre da Sava l’Anta Onlus. In seguito, dopo una “merenda solidale”, si terranno i laboratori curati dalle associazioni partecipanti, nei quali saranno coinvolti i ragazzi in piccoli gruppi inter-classe e inter-scuola: la ciclo-gimkana a cura dell’Associazione Pro Natura, le attività assistite dal cane a cura di Anta Onlus Sava, “Educhiamo il cane da compagnia” curata dall’Enpa e “SorridiAmo” a cura di Mister Sorriso. Nel finale saranno presentati i dati sul progetto “Giovani in Volo.”, anche con i risultati del questionario “Che volontario sei?” somministrato agli studenti, e saranno illustrare le esperienze dei ragazzi e dei docenti, nonché quelle delle associazioni di volontariato partecipanti. Il progetto “Giovani in Volo.” si è sviluppato negli ultimi tre mesi secondo una innovativa formula che vede il volontariato presentarsi direttamente nelle scuole: in un primo momento info-formativo gli operatori del Csv Taranto hanno illustrato nelle classi agli studenti il progetto e avviato un confronto sul tema del volontariato, mentre in un secondo incontro sono stati i volontari delle associazioni a portare nelle classi le loro testimonianze agli studenti. Si è realizzato così un autentico processo osmotico tra il mondo del volontariato e quello della scuola, basato sulla massima interazione tra gli studenti e i volontari delle associazioni. Scopo del progetto “Giovani in Volo” del Csv Taranto è promuovere il volontariato e la cultura della solidarietà all’interno del mondo della scuola, sensibilizzare maggiormente i giovani nei confronti delle problematiche sociali che caratterizzano il nostro territorio e, infine, offrire agli studenti spunti di riflessione su valori quali la solidarietà, la cittadinanza attiva, l’ambiente e la multiculturalità. L’auspicio è di riuscire a stimolare una più ampia partecipazione dei giovani alle attività delle associazioni di volontariato anche, e soprattutto, successivamente alla partecipazione a “Giovani in Volo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche