Spettacolo

Crispiano, un bilancio sui lavori pubblici

Tracciato dall’amministrazione guidata da Egidio Ippolito


CRISPIANO – A poco più di due anni dal suo insediamento, l’amministrazione guidata da  Egidio Ippolito fa un primo bilancio dei risultati che sono stati conseguiti in materia di lavori pubblici affidati all’assessore Michelangelo Serio.

Tra le opere più recenti portate a buon fine quella riguardante  l’Istituto comprensivo “Francesco Severi: il 7 gennaio 2016 sono terminati i lavori che hanno portato all’efficientamento energetico dell’istituto  lavori che hanno interessato entrambi i padiglioni dell’edificio con sostituzione di infissi e porte, stipiti, maniglioni ed altro per un importo complessivo pari ad  432.978 euro.

A seguire la scuola “Giovanni XXIII. Nell’ambito del Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2015/2017, l’attuale amministrazione si è vista riconoscere dalla Regione Puglia un importo complessivo di  595.000 per interventi strutturali che porteranno alla messa a norma del complesso Giovanni XXIII con annessa palestra, con espletamento della gara avvenuto in data 28 dicembre e conseguente assegnazione provvisoria dei lavori. E poi c’è Piazza Unità d’Italia. Il 22 dicembre 2015 sono terminati i lavori che hanno portato alla realizzazione di piazza Unità d’Italia, un intervento urbanistico che ha dato un assetto fortemente migliorativo a tutta l’area prospicente le gravine del vallone che presto sarà interessata da interventi di recupero, restauro e riqualificazione.

L’attuale amministrazione ha stravolto il piano di intervento originario che prevedeva un’altra piazza in via delle Mura, ma non prevedeva le risorse necessarie per gli espropri. Di qui la scelta di puntare alla realizzazione di una sola piazza già di proprietà del Comune , di cui oggi viene salutata la conclusione dei lavori, che prevede muri a secco e zone a verde nel segno della migliore tradizione locale, ed aver destinato le rimanenti risorse economiche alla messa a norma del campo sportivo comunale con la riapertura al pubblico.

L’importo complessivo dell’opera è pari a 140.000 eiuro, di cui 115.359 euro con fondi regionali e 24.640 euro  con fondi di bilancio, significando che la superficie della piazza ha dovuto rispettare le prescrizioni dell’Autorità di Bacino imponendo una pavimentazione drenante.  Grazie a quelle scelte oggi la comunità crispianese può vantare due interventi importanti: un campo sportivo a norma e aperto al pubblico sin dall’agosto 2014 ed oggi piazza Unità d’Italia.

Per il centro comunale di raccolta il 16 dicembre 2015 sono terminati i lavori che hanno portato alla realizzazione dell’impianto di smaltimento delle acque meteoriche all’interno del Centro comunale di raccolta, al fine di migliorarne la fruibilità interna ed i servizi.In particolare è stato realizzato un impianto di raccolta di acque di prima e seconda pioggia con annesse tubazioni e griglie per un importo complessivo pari a 106.000 euro. Per interventi di messa a norma della scuola dell’Infanzia “Cacace”, i lavori sono stati aggiudicati e sono in fase di avvio. Per il cine-teatro comunale si è in fase di conclusione dei lavori.  Per le Gravine del vallone: interventi di recupero, restauro e riqualificazione dell’area delle gravine del vallone. Per il campo sportivo comunale struttura messa a norma ed aperta al pubblico il 19 agosto 2014.

Il completamento e realizzazione dell’area a verde sulla zona 167 e delle Piste ciclabili è stato realizzato il 30 maggio 2014. E’ stato inoltre  approvato un progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico del territorio comunale per un importo di 5.850.000 euro. Si sta lavorando ad un altro progetto, attraverso uno studio di fattibilità, inerente la raccolta delle acque meteoriche per l’intero territorio di Crispiano per circa quattro milioni di euro a uno studio di fattibilità al fine di assicurare all’intera area cimiteriale un urgente ed improcrastinabile intervento volto alla messa a norma dell’intera struttura. Poi c’è la Green Road, un  progetto sul quale l’amministrazione sta lavorando è la previsione di una pista ciclabile che percorra tutte le aree d’interesse del  territorio rurale.  Prossimi obiettivi il completamento della rete di metanizzazione; il completamento e sostituzione laddove necessario della pubblica illuminazione; il completamento di allacci a condotte AQP; il rifacimento dell’asfalto delle strade interne cittadine e l’asfalto di quelle strade ancora non asfaltate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche