25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 20:54:00

Spettacolo

Un classico fra i classici

All’auditorium va in scena il “Barbiere di Siviglia”


Sarà rappresentata in forma semiscenica giovedì, 14 gennaio, all’auditorium Tarentum (in via Regina Elena 122) il “Barbiere di Siviglia”, la celeberrima opera di Gioacchino Rossini.

E’ questo il prossimo appuntamento del cartellone della XXVI stagione della rassegna “Eventi musicali” dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”.
Con questa produzione continua la collaborazione sinergica tra l’Ico tarantina ed il Festival della Valle d’Itria di Martina Franca.

La regia è firmata dalla giovane e promettente Cecilia Ligorio, mentre l’orchestrazione è stata curata dal M° Ettore Papadia, esperto e autorevole preparatore dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca: sarà lui a guidare al pianoforte un quintetto d’archi dell’Orchestra ICO “Magna Grecia”, composto dai violinisti Giovanni Orsini e Paola Vania, il violista Maurizio Lomartire, il contrabbassista Michele Petrella e il violoncellista Marcello Forte.

La sua esperta “bacchetta” dirigerà un cast di cantanti fresco e brillante, tra cui spiccano i nomi di David Ferri Durà che interpreterà il Conte di Almaviva, di Naoyuki Fujiwara nei panni di Bartolo e di Pavol Kuban che darà voce a Figaro, il protagonista dell’opera, ovvero il leggendario “factotum della citta”; con loro i giovanissimi Vincenzo Santoro, che interpreterà Don Basilio, ed Elena Caccamo, soprano dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”, che sarà la protagonista femminile Rosina.

L’allestimento è completato dalla voce recitante di Gaia Insenga che sintetizza in sé i ruoli e le funzioni di Berta, Fiorello e del Coro, mentre Maestro di palcoscenico è Rosalba Buonfrate.

Info al numero telefonico 099:7304422 (segreteria Orchestra Magna Grecia) oppure  allo 099:4526853 (Basile Strumenti Musicali).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche