17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 19:58:19

Spettacolo

“Ci vediamo domani” sul set con Brignano


L’Apulia Film Commission oggi alle 17 presso la Masseria Lupoli di Crispiano, presenta il film “Ci vediamo domani” di Andrea Zaccariello, con Enrico Brignano, Burt Young, Ricky Tognazzi, Francesca Inaudi, Giorgia Wurth e la piccola Giulia Salerno. All’incontro interverranno: il regista Andrea Zaccariello, Enrico Brignano, Burt Young, il produttore Giuseppe Pedersoli, i dirigenti della Moviemax Marina A. Marzotto e Rino Garbetta, società che coproduce e distribuisce il film in Italia e Francesco Asselta, consigliere di amministrazione di Apulia Film Commission. T

ratto da un soggetto di Paolo Rossi e Andrea Zaccariello, il lungometraggio racconta la storia di Marcello Santilli, un uomo sempre alla ricerca dell’occasione della vita. Ormai in miseria, abbandonato dalla moglie e dalla figlia adolescente, Marcello escogita una bizzarra iniziativa: attivare un’agenzia di onoranze funebri in un piccolo paese pugliese popolato da ultra-novantenni, tutti potenziali “clienti”. Ma le cose non vanno come Marcello vorrebbe. In fase di lavorazione in Puglia, tra Crispiano, Cisternino e Ostuni, “Ci vediamo domani” è prodotto da Moviemax Media Group e Smile Production di Giuseppe Pedersoli (figlio del noto attore Carlo, in arte Bud Spencer) con il sostegno di Apulia Film Commission e sarà distribuito in Italia da Moviemax. Con “Ci vediamo domani” l’attore romano Enrico Brignano torna sul grande schermo, dopo “Ex-amici” come prima, successo al box office. Il suo esordio risale alla serie tv “Un medico in famiglia”. Non conosce ostacoli il suo successo dopo i tanti impegni in tv e anche con le pubblicità. E anche la Puglia e il territorio tarantino diventano sempre più attrazione per attori e produttori cinematografici che scelgono le nostre bellezze come set per i loro lavori. Recente infatti la registrazione del film “Amiche da Morire” girato a Massafra con Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore e Cristiana Capotondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche