11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 17:10:34

Spettacolo

Pascoli “nel mare di Calipso”


TARANTO – L’Associazione Culturale “Leonida Repaci” di Taranto in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i beni librari, gli istituti culturali e il diritto d’autore dedicano domani alle 18 alla Provincia di Taranto, un omaggio alla figura e all’opera di Giovanni Pascoli. L’evento é organizzato in occasione sia del centenario della morte del poeta romagnolo e della pubblicazione “Nel mare di Calipso”, studio dedicato a Giovanni Pascoli e scritto da Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo.

La pubblicazione sta riscotendo importanti consensi e il lavoro, che rientra nel “Progetto Pascoli plurilinguista” del MiBAC, è diventato un punto di riferimento per una ricerca originale e moderna nella proposta poetica pascoliana. Lo studio ha visto già tre edizioni e nell’ultima edizione si parla dell’interpretazione pascoliana considerata attraverso la presenza di Corrado Alvaro e Giacinto Spagnoletti. L’incontro si svilupperà con relazioni di Marilena Cavallo che è autrice del saggio su Pascoli (insieme a Pierfranco Bruni) dal titolo: “Nel mare di Calipso. La dissolvenza omerica e l’alchimia mediterranea in Giovanni Pascoli” (Pellegrini editore) e di Mario Guadagnolo, storico, che affronterà questioni relative alla temperie politica nella quale visse Pascoli. Il saluto introduttivo è affidato a Pierfranco Bruni, Responsabile del Progetto “Il Plurilinguismo in Pascoli” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. I lavori saranno coordinati da Pietro Stella, vice ìresidente dell’associazione “Leonida Repaci” con un intervento del giornalista e storico Roberto Raschillà. “Si tratta di un appuntamento – afferma Pietro Stella, che pone al centro il percorso della poesia del Novecento grazie anche alla funzione che svolge l’associazione Culturale “Leonida Repaci”, le cui finalità sono quelle di promuovere e valorizzare personalità della cultura italiana attraverso legami con la storia del Mediterraneo. Pierfranco Bruni, autorevole studioso delle letterature del mediterraneo e Responsabile del Progetto Pascoli del Ministero per i beni e le Attività Culturali e Marilena Cavallo, saggista e docente nei Licei sono due espressione variegate che hanno scritto saggi importanti sulla letteratura del Novecento italiano”. Il tema centrale dell’incontro, oltre alla presentazione del saggio di Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo (nella foto), è abbastanza originale tanto che focalizza l’attenzione sulla lettura che Corrado Alvaro e Giacinto Spagnoletti hanno dato dell’opera di Spagnoletti. L’obiettivo è proprio quello di realizzare un legame tra l’eredità mediterranea di Pascoli e la cultura europea. Il compito del Centro “Leonida Repaci” è rivolto a realizzare un vasto dibattito grazie alla conoscenza sia di personalità che di luoghi che hanno intrecciato modelli espressivi e geografici nell’incontro tra la Europa delle culture e Mediterraneo delle inclusioni. Pascoli è un poeta rappresentate di questo incontro. L’appuntamento su Pascoli parte proprio da questo obiettivo anche perché in Pascoli il contesto Mediterraneo e Magno Greco è abbastanza evidente ed è uno degli elementi che sia Alvaro che Spagnoletti hanno posto all’attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche