15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Spettacolo

Una donna guida il Serra Club


TARANTO – E’ una donna il nuovo presidente del Serra club di Taranto. Ieri sera presso il CIFIR Sacro Costato di viale Magna Grecia è stato celebrato l’importante momento. Nell’occasione il presidente uscente Luigi Romandini ha consegnato la spilletta, simbolo di questo ruolo, a Maria Silvestrini, presidente per l’anno sociale 2012/2013. “Il nuovo anno – ha detto la neo presidente chiaramente emozionata per la nomina ricevuta – che è anche l’anno della fede, ci vedrà impegnati nel focalizzare l’identità, i principi ed i valori espressi dal Concilio Vaticano II. Una serata conviviale in cui Don Francesco Castelli, docente di Storia della Chiesa moderna e contemporanea presso l’ISRR Guardini, ha relazionato sul tema “Tra le sponde del Tevere. Fede e passione civile di Giuseppe Toniolo”.

L’argomento si è dimostrato essere più che mai attuale, evidenziando come il pensiero del laico Toniolo, profeta dell’etica nell’economia come nella politica oltre che nella vita sociale, sia riscontrabile anche nelle teorie sostenute dagli economisti di oggi, come ad esempio Giulio Tremonti; il beato, vissuto a cavallo fra l’800 ed il 900, professore universitario, affermava che “al di sopra degli stessi legittimi beni ed interessi delle singole Nazioni e Stati vi è una nota inscindibile che tutti li coordina ad unità, vale a dire il dovere della solidarietà umana, con l’interesse di cooperare tutti armonicamente, con eguale, libera e meritoria emulazione, al comune incivilmento”. La presenza della morale favorirebbe dunque un sano sviluppo della finanza e dell’economia, un pensiero che, in tempo di crisi, potrebbe davvero rappresentare un aiuto in più. L’incontro ha visto collaborare il Serra ed i Convegni di cultura Maria Cristina, associazione laicale (riconosciuta dall’Autorità Ecclesiastica) presieduta da Giulia Acquaviva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche