15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Spettacolo

A Gasbarroni “La chitarra come amore”


TARANTO – Domani in città il chitarrista Massimo Gasbarroni per ricevere il premio internazionale della chitarra classica “ La chitarra come amore”. Il riconoscimento è stato ideato dall’Ateneo della chitarra di Taranto con l’intento di attribuire il giusto merito a coloro che si distinguono nel campo artistico culturale e che dedicano il loro lavoro alla valorizzazione della chitarra classica nel mondo. Nella prima edizione il premio è stato attribuito al grande maestro Alirio Diaz e per l’edizione 2012 il premio andrà al maestro Gasbarroni. Il premio, realizzato da Enza Sibilla, verrà consegnato domani, domenica, alle ore 20,00 nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città.

Il maestro Massimo Gasbarroni inizia lo studio della chitarra e della musica a Roma, sotto la guida di Gian Battista Noceti, prosegue poi gli studi al Conservatorio di Santa Cecilia e segue i corsi di perfezionamento di Andrès Segovia e Alirio Diaz all’Accademia Chigiana di Siena. Da allora ha svolto una straordinaria attività concertistica in tutto il mondo. Il suo repertorio comprende soprattutto opere del XVII, XIX e XX secolo, con opere di Gaspar Sanz, Robert De Visée e Lodovico Roncalli; Johan Sebastian Bach, Jan Kaspar Mertz, gli spagnoli Isaac Albeniz, Joaquin Rodrigo e Joaquin Turina, l’uruguaiano Agustin Barrios Mangoré, e il fiorentino Mario Castelnuovo Tedesco.Gasbarroni è però soprattutto conosciuto ed apprezzato per le sue autorevoli interpretazioni delle opere di Heitor Villa-Lobos per chitarra. Gli stessi critici brasiliani hanno riconosciuto in lui un esperto del loro compositore, durante le sue ampie tournées in Brasile del 1980 e 1981, in cui ha tenuto concerti, masterclass e seminari. Altro autore a lui congeniale è Isaac Albeniz, del quale ha trascritto 18 brani celebri per la chitarra, spinto dalla necessità di rivisitare alcuni capolavori del Maestro, in una visione nuova, che fosse aderente al piccolo strumento ed alle sue molteplici possibilità espressive. Alla serata si accede per inviti che possono essere prenotati telefonando al numero 3386697768.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche