21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 15:24:44

Spettacolo

Boom di presenze per Mimesi


SAN MARZANO – Unanimi consensi per le installazioni e le opere posizionate lungo il percorso espositivo di Mimesi. Tutto esaurito ai simposi sugli abbinamenti vino-cibo. Scroscianti applausi per l’orchestra Girodibanda e la band Montefiori Cocktail. Oltre 6mila presenze in cantina hanno contribuito a rendere decisamente positivo il bilancio di Mimesi, l’evento eno-artistico promosso da “Cantine San Marzano” durante lo scorso weekend per festeggiare le 50 vendemmie. “Siamo davvero soddisfatti – ha detto il presidente di Cantine San Marzano, Francesco Cavallo – per il grande successo ottenuto da Mimesi 2012. Trasformare, in occasione di questo storico traguardo, la nostra cantina in un contenitore culturale aperto agli appassionati ci ha divertiti e al tempo stesso gratificati”.

La struttura portante di Mimesi è stata costituita dalle degustazioni dei vini bianchi, rosati e rossi etichettati dalla grande cooperativa sammarzanese (oltre 1.200 i soci conferitori) abbinata a prelibatezze gastronomiche tipiche della cucina tradizionale pugliese e dal percorso espositivo – contraddistinto dal filo (rosso) di Arianna – creato, con il prezioso contributo di alcuni artisti italiani e internazionali, da MatArchitecture, gruppo creativo composto da alcuni studenti della facoltà di Architettura dell’Università della Basilicata, sotto la direzione artistica di Maurizio Natale, la progettazione, gli allestimenti e il coordinamento dell’architetto Ina Macaione con Egidio Ferrara e Domenico Garripoli. Il programma di Mimesi è stato arricchito, sabato, dall’esibizione dell’orchestra GirodiBanda diretta da Cesare Dell’Anna e dalla presentazione di Alberto Dati del suo ultimo lavoro discografico “Be strong”. Due delle più emozionanti pagine scritte durante Mimesi 2012 sono state quelle riguardanti la consegna della targa celebrativa da parte del presidente di Cantine San Marzano, Francesco Cavallo, ai 3 vignaioli – Michele Macripò, Pietro Fischetti e Francesco Cotugno – che, cinquant’anni fa, nel lontano 1962, assieme a 16 loro colleghi fondarono l’attuale cooperativa e l’abbraccio tra lo stesso presidente e il suo caro amico, storico collaboratore della realtà vitivinicola cooperativa sammarzanese, Cosimo Prudenzano. Entrambe hanno preso forma durante l’incontro inaugurale dei festeggiamenti svoltosi venerdì 29 giugno alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose. I riflettori su Mimesi 2012 resteranno accesi sino al 30 luglio, sino a quando non verranno ufficializzati i nomi dei vincitori dell’iniziativa “Fotomimesi”, riservata a tutti coloro che hanno scattato fotografie durante l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche