29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 11:54:00

Spettacolo

Valle d’Itria, cala il sipario con il Concerto Sinfonico


MARTINA – Stasera un Concerto Sinfonico, a Palazzo Ducale, chiuderà la XXXVIII edizione del Festival della Valle d’Itria. L’Orchestra Internazionale d’Italia sarà diretta da Daniel Cohen. In concerto le musiche di Kaija Saariaho e Graal Théâtre nella prima esecuzione in Italia e Nikolaj Rimskij-Korsakov, Shéhérazade, suite sinfonica op.35. Al violino Francesco D’Orazio. 2Orient & Occident”: un concerto sinfonico di Pärt, Saariaho, Rimskij-Korsakov, Arvo Pärt. Con l’evento di questa sera cala il siaprio sul festival della Valle d’Itria.

Il cartellone di questa XXXVIII edizione è stato importante, forse il più rilevante degli ultimi anni: ventinove appuntamenti in diciannove giorni, con la grande novità – introdotta con uno sforzo davvero titanico per le dimensioni strutturali di Martina Franca – del “week end delle opere” (quattro opere diverse in quattro giorni), che ha avvicinato quello della Valle d’Itria al modello dei principali festival internazionali; un cartellone prestigioso che ha raccolto artisti importanti e ricercati nel mondo e vantato due commissioni: un’opera nuova del XXI secolo e la riduzione drammaturgico-musicale di un’opera seicentesca. Un’edizione messa a segno con il budget artistico più basso degli ultimi anni. Un progetto artistico, quello del direttore Alberto Triola, incisivo. Il tema di quest’anno ha parlato, ancora una volta, d’impegno civile e politico. Nel senso alto e nobile del termine, di un teatro luogo eletto della polis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche