Spettacolo

Musica popolare del Salento con gli “Artetika”

In repertorio anche stornelli, pizziche, tarantelle, mazurke, polke e valzer


PULSANO – La musica popolare salentina degli “Artetika” martedì, 1 agosto, sarà protagonista del concerto organizzato al Castello De Falconibus di Pulsano, quale evento conclusivo della manifestazione “Castelli sociali” promossa dal “Centro Servizi Volontariato” di Taranto, con il patrocinio delle Amministrazioni comunali di Pulsano e di Leporano.
A partire dalle 17, circa venti di associazioni di volontariato cureranno diverse attività cui tutti potranno partecipare gratuitamente: laboratori, artigianato digitale, mostre, proiezioni e musica.
Alle 19, invece, ci sarà la tavola rotonda su “TuristicaMente Impresa – Territorio e turismo sostenibile, opportunità e prospettive con la nuova impresa sociale”.
Gli Artetika sono: Max Però all’organetto e voce, Francesco de Donatis al tamburo e voce, Floriana Guida e Andrea Polimeno alla danza.
Il gruppo è uno fra i più interessanti ed affermati nel panorama della musica popolare salentina, il naturale sviluppo di un lavoro iniziato nel 2001 col progetto artistico Aioresis.
La formazione propone una rielaborazione dei brani della tradizione popolare (stornelli, pizziche, tarantelle, valzer, mazurke, polke, skotis e molto altro), esibendosi in alcuni programmi televisivi sulle reti nazionali e locali, ma anche in Europa. Numerose, infatti, sono le tappe dei loro tour: dal Salento al Molise, dalla Basilicata al Lazio, dal Veneto alla Calabria, dalla Sicilia all’Abruzzo!
La musica degli Artetika ha fatto ballare anche popoli freddi come i Polacchi, gli Irlandesi e, come unici rappresentanti italiani, perfino i Tedeschi nell’ambito del “Fifa Fan Fest”, evento organizzato in occasione dei mondiali di calcio 2006.
La forza dell’universo musicale di questo gruppo, infatti, si esprime al meglio durante le performance dal vivo, veri e propri eventi di grande carica coinvolgente per un pubblico che non può tenere a freno la voglia di danzare e lasciarsi trasportare dalla loro musica.
Lo spettacolo è ad ingresso libero e gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche