20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Spettacolo

“Corporalità” apre il X Giovanni Paisiello Festival


TARANTO – La città dei Due Mari celebra il suo “genius loci” con il Giovanni Paisiello Festival, in programma in vari luoghi della città vecchia dall’8 al 19 settembre, per iniziativa degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” e del loro presidente Paolo Ruta. Inserita per il secondo anno consecutivo nell’ambito della Rete dei Festival di Musica Antica in Puglia sostenuta da Puglia Sounds, la manifestazione, organizzata dal direttore artistico Lorenzo Mattei (nella foto), si appresta ad azionare i motori della decima edizione e ad accendere i riflettori su un musicista ai suoi tempi stimato da Mozart e oggi tenuto in grande considerazione da Riccardo Muti.

Mattei e Ruta sono riusciti a garantire per quest’anno una programmazione di qualità a partire dall’inaugurazione dell’8 settembre nel Museo Diocesano Mudi, dove verrà proposto uno spettacolo sperimentale di danza intitolato “Corporalità” . L’11 settembre ci saranno la presentazione del libro “Gli intrighi di Violante” di Gianluca Latorre, nella sala di Arco Paisiello (ore 18), e, nel Cappellone di San Cataldo (ore 21), un concerto per organo di Grazia Salvatori sulla scuola napoletana, per l’occasione rappresentata, oltre che da Paisiello, anche da Nicola Fago, Domenico Scarlatti, Leonardo Leo, Domenico Cimarosa e Niccolò Piccinni. Il 17 settembre verrà reso omaggio alla produzione sacra di Paisiello nel bicentenario della morte di Sant’Egidio Maria. Il festival si chiuderà il 19 settembre, nel Mudi, con un recital del mezzosoprano Marianna Pizzolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche