Spettacolo

Un musical da favola con “Cenerentola”


TARANTO – Torna a grande richiesta domani sera, sul palcoscenico tarantino dell’Arena Villa Peripato, il musical “La Favola di Cenerentola”, diretto da Giovanna Lupo. Sono previsti due spettacoli, uno alle 19,15 e l’altro alle 20,30. La scelta della coreografa, di comprovata esperienza e professionalità, è ricaduta su una delle favole più amate e affascinanti di tutti i tempi, divenuta un classico della letteratura grazie alla penna di Charles Perrault e dei fratelli Grimm, e un emblema del cinema d’animazione targato Walt Disney. L’idea di portare in scena nel 2011 il musical cover di Cenerentola nasce dunque dall’entusiasmo di Giovanna Lupo e del gruppo di suoi allievi che sin da bambini studiano nella scuola da lei diretta dal 1999 “Scuola Danza Classica Accademica” discipline come la danza (classica, contemporanea, modern-jazz, tip tap), il canto, il solfeggio, la recitazione, la dizione.

Nel 2006 il gruppo prese parte ad un progetto nazionale sospeso tra musica, danza e nuovi media, che nasceva dalla collaborazione tra la Walt Disney Company Italia e la Fnasd (Federazione Nazionale Scuole di Danza) diretta da Rossanna Pasi. Il progetto, intitolato “Scarpetta di cristallo”, era rivolto a giovani danzatori e coreografi delle scuole di danza di tutta Italia, e consisteva nella creazione di una coreografia originale da filmare e spedire in dvd, liberamente ispirata al celebre film Disney “Cenerentola”. Al concorso parteciparono un centinaio di scuole di danza, poi ridotte a 10 finaliste ed infine a 3 primi classificati. La coreografia di Giovanna Lupo “I sogni son desideri” ottenne il primo posto come “stile musical” più il consenso entusiasmante del pubblico del teatro comunale di Bologna. La produzione si distingue per la grande attenzione alla veste artistica, grazie alla scelta accurata delle luci e dei colori di scena, delle scenografie, dei costumi, degli effetti visivi e del cast, composto in tutto da venticinque attori, tra adulti e bambini. Una combinazione vincente, come ha dimostrato l’enorme successo ottenuto nelle precedenti edizioni, dove si è raggiunto il tutto esaurito, sia a Pulsano, l’anno scorso, che al Palafiom di Taranto nell’aprile di quest’anno, con circa 4.500 presenze. Agli spettatori, grandi e piccini, sembrerà di camminare tra le pagine di un libro: saranno proiettati in un mondo di emozioni in cui si fondono divertimento e paura, dubbi e certezze, realtà e sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche