Spettacolo

Mara Venuto e Anna Colautti vincitrici del concorso

Entrambe le artiste fanno parte dell'associazione teatrale "Voci del Mare"


Salgono sul podio del “Premio attore Artemisia” la poetessa e drammaturga tarantina, Mara Venuto, e l’attrice professionista Anna Colautti.
Mara Venuto ha conquistato il primo premio nella sezione “Testi teatrali” (ex aequo con il luminare dell’oncologia geriatrica, Lodovico Balducci), conquistando anche un premio speciale: la messa in scena della sua opera Faith, in co-produzione Teatrodanza, ResExtensa e Artemisia Teatro, con la regia di Elisa Barucchieri, fondatrice e direttrice artistica di ResExtensa. Anna Colautti ha conquistato il premio alla memoria di Ketty Volpe e il secondo posto del Premio Attore esibendosi, nel corso della serata finale, in un intenso monologo tratto da Medea di Euripide.
Il concorso per attori e autori teatrali organizzato da Artemisia Teatro con Res Extensa danzateatrodanza, è stato concepito con lo scopo di perseguire “l’opera di scoperta e promozione di talenti emergenti e non, nell’arte attoriale e autoriale; e intende, altresì, proporsi come fulcro di promozione e diffusione dell’arte teatrale nella città di Bari, polo pulsante dell’attività culturale del Sud”.
La giuria è stata presieduta da Elisa Barucchieri, coreografa e danzatrice e dall’attrice Elena Sofia Ricci.
Mara Venuto e Anna Colautti fanno entrambe parte dell’associazione teatrale Voci del Mare
«Il dramma Faith, con cui ho vinto il Premio Attore Artemisia – ha dichiarato Mara Venuto – è dedicato alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale. Faith, vuol dire Fede ed è anche il nome della protagonista del mio dramma, una donna che beve il suo calice fino in fondo e riesce a riscattarsi».
«Sono felice ed onorata di aver partecipato al Premio Attore Artemisia – ha affermato Anna Colautti – Ho potuto conoscere una delle più brave attrici del panorama italiano, Elena Sofia Ricci, e ho ricevuto da lei preziosi consigli e complimenti. Classificarmi seconda con un pezzo che amo, tratto da Medea, e con una concorrenza validissima di altri bravi attori, mi ha resa particolarmente orgogliosa. Ricevere il premio in memoria di Ketty Volpe mi ha riempito il cuore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche