15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Spettacolo

Tornano i concerti con l’Orchestra Magna Grecia


TARANTO – Ventuno eventi per la ventunesima stagione “Eventi musicali” dell’Orchestra della magna Grecia. Per la prima volta in assoluto insieme sullo stesso palco, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Stefano Fonzi, il mito della canzone d’autore italiana Gino Paoli e Nina Zilli, una delle giovani voci più interessanti del momento. Questa premiere mondiale inaugurerà al Teatro Orfeo di Taranto, il 5 dicembre prossimo, la XXI edizione della Stagione Concertistica “Eventi Musicali” dell’Orchestra Ico della Magna Grecia.

Sono ventuno i concerti nel cartellone della XXI edizione di “Eventi Musicali”, una stagione concertistica nella quale l’Orchestra della Magna Grecia continua il suo progetto di aprire il mondo sonoro della grande orchestra sinfonica a differenti stili e categorie musicali, realizzando così un’inedita “trasversalità” artistica con la riproposizione e la rielaborazione, nelle sonorità tipiche della orchestra sinfonica, di repertori composti originariamente in altri ambiti musicali. Gli eventi sono stati presentati stamattina nel corso di una conferenza stampa del direttore Piero Romano, il dott. Fabio Poli, area manager Puglia Sud della Ubi Banca Carmine e Michele Pelillo, assessore regionale al bilancio (un momento nella foto dello Studio R. Ingenito). Il concerto inaugurale sarà tradizionalmente preceduto da tre concerti di presentazione con l’Orchestra della Magna Grecia: nel primo l’artista francese Richard Galliano proporrà, con il suo jazz particolare e il suo accordeon, un programma che va da Bach a Astor Piazzolla. Nel secondo concerto, la “Forza del Mare Nostro”, l’orchestra sarà diretta da Luigi Piovano, straordinario direttore a livello internazionale e primo violoncello dell’Orchestra di Santa Cecilia di Roma, che assumerà per un biennio l’importante incarico di direttore musicale dell’Orchestra della Magna Grecia dirigendo in questa stagione tre concerti. Il programma della serata prevede l’esecuzione del Concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Mendelssohn con solista Alessandro Marino, in collaborazione con il CIDIM di Roma, la famosa “Shéhérazade” del russo Rimskij-Korsakov e la suite “Mare Metallico” di Giovanni Tamborrino. Questa è la prima di tre ouverture orchestrali commissionate in esclusiva dall’Orchestra della Magna Grecia ad altrettanti compositori: costituiranno la “Trilogia del mare”, concepita per rimarcare il ruolo costruttivo e propositivo della cultura nel dibattito che la crisi industriale ha aperto a Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche