20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Spettacolo

​Torna il Festival della Valle d’Itria​

​“Eclissi d’amore” è il titolo evocativo dell’evento che da 44 edizioni porta a Martina Franca l’Opera e il Belcanto​


MARTINA FRANCA – Torna, puntuale
come ogni anno ed attesissimo
dagli amanti dell’Opera lirica e del
Belcanto, il “Festival della Valle
d’Itria”, evento che in questo 2018
taglia il traguardo delle 44 edizioni,
tra successi ed un numero sempre
crescente di spettatori.

“Eclissi d’amore” è il titolo evocativo
che è stato scelto per il cartellone
che si aprirà il prossimo venerdì, 13
luglio, per poi chiudersi ad agosto,
lunedì 4.
Cinque le opere inserite nel programma,
una delle quali riservata
ai più piccoli, un’altra allestita in
masseria. Due, invece, i grandi concerti
rossiniani. Non mancheranno
il tradizionale concerto sinfonico
e i numerosi concerti racchiusi nei
cicli “Novecento e oltre” e “Fuori
orario”, eseguiti in vari orari della
giornata tra le chiese e chiostri.
Oltre quattro secoli di teatro musicale
sono racchiusi in questo cartellone
che, ancora una volta, vedrà approdare
a Martina Franca artisti di fama
internazionale.

«Il Festival della Valle d’Itria – ha
affermato il direttore artistico Alberto
Triola – sviluppa di anno in
anno un filo rosso attraverso quattro
secoli di teatro musicale, nel segno
della tradizione belcantistica italiana
che Rodolfo Celletti faceva risalire
al “recitar cantando” monteverdiano.
L’edizione 2018 si concentra sul
periodo d’oro del belcantismo: dal
1718 – anno di composizione del
Rinaldo napoletano e del Trionfo
dell’onore di Scarlatti – al 1825, con il
debutto in scena di Giulietta e Romeo
di Vaccaj. È un cartellone che – nel
sorprendente incontro tra Händel e la
Scuola musicale napoletana – esalta
la più pura tradizione belcantistica
italiana».

Per maggiori informazioni e per
l’acquisto dei biglietti è possibile
chiamare il seguente numero telefonico:
080:4301094.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche