13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

Spettacolo

Petruzzelli, stagione nel segno di Verdi


BARI – Affollata conferenza stampa di presentazione della Stagione d’Opera, Balletto e Sinfonica 2013 della “Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari” nel foyer del teatro barese. Relatori sono stati il commissario ministeriale Carlo Fuortes, l’assessore al Mediterraneo della Regione Puglia Silvia Godelli, il vicepresidente della Provincia di Bari Nuccio Altieri; non era, invece, presente, alcun rappresentante del Comune di Bari. Dalle parole del commissario è emersa la volontà di fare del Petruzzelli un luogo di produzione di opere (5 su 6 saranno nuovi allestimenti) ed inoltre, c’è la volontà affinché il teatro non sia riservato solo a pochi, ma di aprire maggiormente alla musica del ‘900.

Con ben tre titoli d’opera di Verdi, la prossima stagione lirica del Teatro Petruzzelli, intende ricordare a duecento anni dalla nascita il compositore di Busseto. Il lavoro svolto dal commissario ministeriale Carlo Fuortes ha portato risultati obiettivamente importanti e concreti e con anticipo rispetto agli altri anni è già definita sia la nuova stagione lirica che quella sinfonica ed inoltre vedrà sul palco anche la nuova orchestra ed il nuovo coro della Fondazione Petruzzelli, appena costituiti dopo i concorsi pubblici indetti questa estate. Assicurata la presenza di registi importanti, uno di questi è Luca Ronconi e di direttori d’orchestra del calibro di Roberto Abbado e di tanti altri artisti di fama anche internazionale come Stefano Bollani e Mariella Devia. La Fondazione Petruzzelli ha, inoltre, voluto che sia nella lirica che nella sinfonica entrassero molti giovani e che tra essi ci fossero molti sono pugliesi. Saranno in tutto 57 gli spettacoli in programma sul palco del teatro barese, 32 recite d’opera, 8 di balletto, 16 concerti di sinfonica ed un concerto finale di omaggio agli abbonati : “La Messa di Requiem” di Mozart. La stagione d’opera inizierà il 19 gennaio con “Otello” di Verdi, diretto da una donna Keri-Lynn Wilson, “La muette de Portici” di Auber in marzo, “Così fan tutte” di Mozart, “Rigoletto” di Verdi diretta da Roberto Abbado in maggio-giugno con ben 8 recite, “La Sonnambula” di Bellini e “Falstaff” ancora di Verdi. Seguirà il balletto con due titoli di grande rilevanza, “Don Chisciotte” prodotto dal prestigioso Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e “Sweet Mambo” di Pina Bausch. La”Messa di Requiem” di Mozart achiuderà la stagione lirica a Natale 2013. Interessante anche la Stagione Sinfonica con artisti di chiara fama internazionale.

Gaetano Laudadio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche