Spettacolo

Nuove mostre in città, domenica con l’arte contemporanea


TARANTO – Una domenica all’insegna dell’arte quella di domani. Due infatti le mostre che saranno inaugurate in città. Alle 18 presso la Galleria d’Arte Moderna & Contemporanea “La saletta dell’arte” si inaugura la mostra di pittura Narrazione d’Interni dell’artista Laura Fiume. La personale sarà visitabile, nell’esposizione di via Duca degli Abruzzi 51, fino al 2 dicembre, tutti i giorni tranne il lunedì mattina, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.30. Le opere di pittura che Laura Fiume (figlia del grande Salvatore Fiume) presenta in occasione di questa Personale intitolata “Narrazione d’interni”, rappresentano il frutto dell’evoluzione dell’artista, che ha realizzato la sua identità stilistica nell’intreccio tra grafica e design, approdando all’impiego del tessuto per arredamento come materiale di supporto per la riproduzione ad olio di “particolari d’interni”.

Dalle superfici omogenee del velluto alla matericità dei tessuti più grezzi, l’opera pittorica di Laura trova la sua ideale ispirazione sposandosi perfettamente con le diverse trame ed i motivi a volte già stampati delle stoffe (prodotte dalla nota fabbrica di Enzo Degli Angiuoni), rievocando ermetici e surreali scorci del quotidiano – narrati da vasi, brocche, tazzine di ceramica, animali domestici, lampade, borse, mobili e complementi – sapientemente animati dall’elegante gioco dei contrasti cromatici. Nel campo della ceramica, le collezioni firmate da Laura Fiume hanno incontrato il successo internazionale partendo dalla sua prima esposizione a New York; come anche la sua produzione pittorica e grafica, che ha richiamato particolarmente l’attenzione del Giappone. Nel 2002 la casa giapponese Raika apre a Tokio il primo “Show-room Laura Fiume” nel Department Store Mitsukoshi, dedicato alle linee di abbigliamento prodotte dall’azienda. Ha collaborato come desi Sempre domani, ma alle 21, è il momento dell’inaugurazione della Personale fotografica di Alessandro Nuzzo. La mostra si tiene presso la sede di via Crispi 85 dell’Associazione Culturale Segreta e sarà visitabile fino all’8 dicembre (info. 3493871016). Alessandro Nuzzo, classe 1984, laureato in informatica; si avvicina alla fotografia fin da tenera età grazie alla stessa passione condivisa con il padre. In età adulta ha conseguito diverse certificazioni in fotografia e post-produzione, ed è socio attivo del circolo fotografico “Il Castello” di Taranto. Ualtimamente è impegnato anche in ambito cinematografico come fotografo di scena e backstager. Gli scatti in mostra, appartengono a quattro filoni differenti che definiscono il carattere fotografico dell’autore: Il Doppio Lavoro, Nulla è per sempre, Luce abbandonata e Giochi di fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche