18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 14:47:29

Spettacolo

D’Orazio porta in scena Zorro, eroe “dei nostri tempi”


TARANTO – Domani al teatro Orfeo di Taranto va in scena la commedia musicale Zorro, scritta da Stefano D’Orazio con musiche di Roby Facchinetti. All’interno della ventunesima rassegna dell’associazione culturale Angela Casavola e promossa con Ecologica Sud, non è la prima commedia musicale dell’ex batterista a fare scalo a Taranto. In passato, al Palamazzola fu rappresentato Pinocchio (era ancora uno dei quattro musicisti del gruppo musicale più popolare d’Italia), successivamente, sempre all’Orfeo, il suo debutto da single con un altro enorme successo, Aladin. L’ultima sfida si intitola Zorro, protagonista dell’eroe mascherato è l’affascinante Michel Altieri. Del suo ultimo progetto teatrale, ne parla lo stesso D’Orazio.

“Da bambino Zorro era il mio eroe, coraggioso, forte e intraprendente, ma forse me lo ero un po’ dimenticato. A settembre, complice un ennesimo trasloco, ho ritrovato in un baule il costume che aveva accompagnato i carnevali della mia infanzia, quel piccolo Zorro mi è saltato addosso quasi riconoscendomi e mi è subito venuta voglia di costruire, intorno a quella sorpresa una nuova avventura”. Così Zorro ha cominciato a muoversi tra i tasti del suo computer. “Come sempre accade ai miei personaggi, decidendo da solo dove andare e cosa fare, rispondendo a tono agli altri protagonisti che a loro volta, si muovevano nella storia diventando simpatici o antipatici, buoni o cattivi, a loro insindacabile giudizio, io dovevo solo raccogliere le loro mosse, lasciandoli pascolare tra le mie fantasie, permettendogli di meravigliarmi. Lentamente quelle fantasie, sono diventate concrete, quei fogli messi nelle mani di chi sa trasformare racconti in cose da vedere, hanno preso vita, i miei personaggi da sdraiati sulle pagine del copione, si sono alzati in piedi e hanno cominciato a vivere e a diventare veri. Ne è scaturita una storia articolata, tenera e divertente dove Roby Facchinetti ha infilato una colonna sonora degna dei suoi momenti migliori. Le musiche raccontano grandi emozioni e durante le prove, in alcuni momenti, mi sono puntualmente commosso fino a vergognarmi”. Il suo non è un cavaliere mascherato. “Zorro è un personaggio sempre di grande attualità, combatte le ingiustizie, i soprusi, è l’eroe di cui tutti abbiamo bisogno per sperare in qualcosa di meglio, Zorro è la nostra voglia di cambiare e nei secoli, perché e di secoli che parliamo, non ha mai perso quel fascino che circonda le leggende che cavalcano la giustizia. Zorro è di attualità più che mai in questo nostro tempo perchè questo nostro tempo è pieno di tutto ciò che il Cavaliere Nero ha sempre combattuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche