24 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Luglio 2021 alle 21:10:00

Spettacolo

Prosa, ecco il nuovo cartellone del Comune


TARANTO – Prende il via la stagione di prosa 2012-2013 organizzata dal Comune di Taranto e dal Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con il Crest. Un cartellone ampio per un’offerta di qualità che porta in scena 8 spettacoli, 4 al teatro Orfeo e 4 al teatro TatA’. Nella proposta 2012/13 presenze attoriali di prestigio, quali Roberto Herlitzka, Alessandro Bergonzoni e Lello Arena, si avvicenderanno ad interpretazioni più innovative. A inaugurare la stagione presso il Teatro Orfeo il 10 dicembre 2013 è lo spettacolo “Il Soccombente”, regia di Nadia Baldi, con Roberto Herlitzka. Il 17 e il 18 dicembre 2012 al Teatro Tatà va in scena “Guerra” di Lars Norèn, regia di Marinella Anaclerio. Uno spettacolo in cui tutto è per aria.

Tutto è già successo, nel senso che la guerra è finita. Il nuovo anno si inaugura il 17 e 18 gennaio 2013 al Teatro Orfeo con la rappresentazione “Improvvisamente l’estate scorsa” di Elio De Capitani. Il regista è tornato a lavorare sui testi del grande autore americano, nel centenario della nascita di Tennessee Williams, riportando in scena i suoi grandi personaggi di cui è difficile dimenticarsi: esistenze frantumate, anime sconvolte e abbacinate, sempre pervase da una vaga e imprecisata volontà di fuga, dagli altri o da se stessi. La morte improvvisa del giovane Sebastian darà qui origine ad una indagine psicologica della famiglia più che poliziesca. Il 30 e 31 gennaio 2013 al Teatro Tatà va in scena l’interpretazione della tragedia sofoclea “Antigone ovvero una strategia del rito”, diretta da Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso. Grande attesa al Teatro Tatà il 6 e 7 febbraio 2013 per Alessandro Gassman in veste di regista di “Oscura immensità”, con Giulio Scarpati e Claudio Casadio. Il 26 e il 27 febbraio 2013 al Teatro Orfeo in scena “Urge” di Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi. Un allestimento che già dal titolo vuole chiaramente segnalarci un’allerta, una necessità artistica senza sosta e senza indugi. Il 5 e 6 marzo 2013 il palcoscenico del Teatro Tatà accoglierà “Ferdinando” di Arturo Cirillo, in collaborazione con Benevento Città Spettacolo. Lo spettacolo è ambientato nella campagna napoletana nell’agosto 1870. A fare da infermiera all’ipocondriaca nobildonna è Gesualda, cugina povera e inacidita dal nubilato ma segreta amante di Don Catellino, prete corrotto e vizioso. A sconvolgere lo stagnante equilibrio domestico è l’arrivo di un sedicenne dalla bellezza efebica che, rimasto orfano, è mandato a vivere da Donna Clotilde, di cui risulta essere un lontano nipote. La sfida lanciata dal regista al suo pubblico sarà di scoprire chi si cela davvero dietro il personaggio di Ferdinando. Il sipario del Teatro Orfeo si apre il 14 e 15 marzo 2013 su Lello Arena in “Capitan Fracassa”, diretto da Claudio Di Palma, tratto da Théophile Gautier e dai canovacci di Francesco Andreini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche