27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 21:58:00

Spettacolo

Via alla Stagione di Prosa del Comune con “Il soccombente”


TARANTO – Inizia stasera la stagione di prosa presso i teatri Orfeo e Tatà di Taranto nei quali si alterneranno gli ospiti della rassegna a cura del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Taranto. Si apre all’orfeo con un ospite d’eccezione, Roberto Herlitzka (nella foto) che si esibisce ne “Il soccombente” tratto dal romanzo di T.Bernard. Lo spettacolo va in scena stasera alle 21, con replica nella pomeridiana di domani alle 18. E’ il dramma di un’amicizia rovinosamente competitiva col pianista Glenn Gould, genio musicale incontrastato, che sancirà il dramma esistenziale degli altri due amici confinati nell’ombra del grande compositore!

Una delle opere più note di Bernhard, Il soccombente tratta del fittizio rapporto tra il famoso pianista canadese Glenn Gould e due suoi giovani compagni di studio al Mozarteum di Salisburgo negli anni Cinquanta. Sotto la guida di Vladimir Horowitz il trio studia musica e contemporaneamente sviluppa un rapporto di amicizia che si rivelerà drammatico per tutti e fatale per uno dei tre, il soccombente appunto. Il narratore (un semi-reale Bernhard) e il suo amico Wertheimer abbandonano gli studi di pianoforte appena si rendono conto del genio superiore di Glenn Gould, quando lo sentono suonare le Variazioni Goldberg di Bach. Nessuno dei due può reggere il paragone con la sovrumana virtuosità del terzo. Alla fine, i due lasceranno il Mozarteum in profonda depressione, per non suonare mai più: uno dopo qualche anno commetterà suicidio e l’altro – il narratore ossessivo, mordace e auto–•critico all’estremo – si ritirerà nella più completa oscurità. La riduzione di Ruggero Cappuccio si concentra sulla solitudine, l’illusione, l’alienazione nel lirismo di una realtà che non è più o che non è mai stata, ma vive fresca nella memoria come ricordo presente. La regia di Nadia Baldi reinterpreta la storia, caricandola del suo stile ricercato, alto e asciutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche