06 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Dicembre 2021 alle 06:59:28

Spettacolo

In scena al Turoldo una storia d’amore verso il mare


 mar piccolo OK

 

“L’addore du mare” é lo spettacolo in scene domani e domenica al teatro Turoldo. Sul palco la Compagnia “Luigi Comollo”, con il lavoro scritto da Aldo Solito.

 

Queste le sue note d’autore: “Chissà quanti uomini o donne sposandosi, formando una famiglia, mettendo al mondo dei figli, continuano ad avere nella mente il loro primo e vero amore, finito per incompatibilità di carattere, per incomprensione, tradimento, litigio di qualsiasi natura o magari perché va via cosi senza una spiegazione, senza un motivo, insomma senza un perché. Così si volta pagina, perché bisogna realizzare, costruire, generare e alla fine non aver nessun rimpianto. Forse è una mancanza di coraggio? Forse il coraggio lo ha quella persona che, perdendo il suo amore da un giorno all’altro, non pensa a voltare pagina ma aspetta magari anche dieci, venti, trenta lunghissimi anni nella speranza che forse un giorno tutto possa ritornare come prima perché è talmente grande l’amore provato nei confronti di chi non c’è più. Intanto è lì avvolto nei suoi ricordi, magari per un motivo di una canzone che canticchia. E anche se si tratta di un amore durato dieci giorni, sembra impossibile sognare dopo tanto tempo questa persona che forse vuole dirti qualcosa di importante, di grande, magari vuole parlarti di dieci giorni d’amore, dire che di tutto ciò è rimasto qualcosa di importante, che l’attesa verrà ripagata, che tutto il tempo non è stato totalmente sprecato”.

Una storia di sentimenti, ma soprattutto dell’amore verso il mare. “Come si può pensare – scrive ancora il regista – che una persona possa fare un lavoro che non gli piace, che non sopporta e che quindi si debba ritrovare a contare i giorni, i mesi, gli anni, purché questa tortura finisca e arrivi finalmente la pensione. Ma chi ha la forza di restare a fare quel mestiere di avere a che fare con il mare, non conterà i giorni per smettere, ma pregherà Dio affinché gli dia il più a lungo possibile la salute e la forza di sentire “l’addore du mare”. Appuntamento dunque con lo spettacolo al Turoldo, sabato alle 21 e domenica alle 19. Il cast: Rosetta Agaparupa, Orazio Pica, Egidio Fina, Laura Lusso, Vincenzo Caricasole, Madia Canzio, Francesco Boccuni, Palma De Vincentis- Roberto Notaristefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche