22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Spettacolo

Il pluripremiato “Pigiami” va in scena al Tatà


“Pigiami” é il titolo dello spettacolo che va in scena, domani alle 18, al teatro Tatà, nell’ambito della rassegna per bambini e ragazzi “Favole&Tamburi”.

 

Si tratta di uno spettacolo di Nino D’Introna, Graziano Melano, Giacomo Ravicchio, con Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci; scene e costumi di François Chanal. Ha ricevuto diversi riconoscimento, tra i quali il “Gran Premio per la miglior rappresentazione teatrale”, “Miglior spettacolo di repertorio”, “Spettacolo più votato dalla giuria dei bambini” e il “Premio della giuria dei bambini”.

 

Dopo 30 anni e oltre 1.600 repliche in giro per il mondo, “Pigiami” continua la sua avventura con la medesima carica di energia scenica e innovazione teatrale dimostrando a tutt’oggi di possedere un linguaggio sempre attuale di una rara freschezza e longevità, che ne fa un vero e proprio classico del teatro per i giovani.

Nato come spettacolo per il pubblico dei più piccoli è stato rappresentato per pubblici di tutte le età in Italia, Francia, Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti, Canada, Croazia e Belgio. Ad oggi la vita di “Pigiami” continua per far conoscere alle nuove generazioni, ad amici antichi e futuri, la gioia, l’allegria, la tenerezza, la voglia di vivere e di giocare che bisognerebbe non perdere mai. Un gioco teatrale, uno spettacolo. La stanza da letto di un adulto che, nella solitudine della sera, scopre il piacere di ridiventare bambino; un posto dove può trovarsi solo a giocare con se stesso. Un letto, una sedia, un pigiama, i suoi vestiti, le sue scarpe, un attaccapanni. Poche cose per inventare e fingere situazioni. Quando cala la sera ed è ora di dormire il bambino comincia a giocare con le scarpe, i pantaloni, le calze. Viaggia con la fantasia. Fa finta.

 

Gli oggetti diventano un vecchio signore, una sorella, un fratello, una montagna, due bambini, due animali. Allora può capitare che arrivi uno sconosciuto, forse un amico. I due dapprima con cautela, poi sempre più affiatati, entrano l’uno nel gioco dell’altro. Curiosità reciproche, crudeltà, tenerezza si alternano in una girandola che ha il colore dominante di una nuova amicizia. Lo spettacolo è il risultato di una ricerca che prende le mosse dalle azioni dei giochi quotidiani dei bambini. La componente gestuale prevale nettamente su quella verbale. Gli oggetti di scena, volutamente pochi, sono quelli che abitualmente tutti conoscono e usano.

 

Età consigliata: dai 3 ai 10 anni. “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare é invece lo spettacolo che va in scena stasera alle 21, sempre al teatro Tatà. Uno spettacolo della “Factory Compagnia”, adattamento e traduzione di Francesco Niccolini regia di Tonio de Nitto, con Lea Barletti, Dario Cadei, Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Filippo Paolasini, Luca Pastore, Fabio Tinella. Lo spettacolo é inserito nell’ambito della stagione “Periferie” del Crest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche