28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 18:20:00

Spettacolo

“Attenti al lupo” e “Signorine” per un ricco fine settimana


Anche questo fine settimana é arricchiato da due spettacoli sul palco del teatro Tatà. Stasera alle 21, nell’ambito della rassegna Periferie del Crest va in scena “Signorine”. Domani, invece, alle 18, per la rassegna per ragazzi “favole&Tam-buri” c’é “Attenti al lupo”/

 

Stasera la Compagnia Virgilio Sieni porta in scena Signorine: ideazione regia e coreografia Virgilio Sieni, interpretazione Ramona Caia e Simona Bertozzi, costumi Giulia Pecorari, musiche Francesco Giomi, luci Virgilio Sieni.

Le Signorine, Ramona e Simona, così si chiamano le artiste, sembrano misurare il tempo e agiscono con rallentata acutezza secondo brevi azioni. E’ loro intento stabilire un codice quotidiano di spostamenti e sentimenti, per dar vita a un trattatello di cesure -almeno cento- che dia senso al lento trascorrere e trascolorare del gesto nella vita. Questi puri elementi metrici si raggruppano costantemente attorno alla figura formandola, letteralmente. Si potrebbe dire che le Signorine prendono forza dalla debolezza del loro fare e solo la dinamica latente lega le centinaia di figure che appaiono dai loro corpi. Sono figure che alludono a corpi deposti in preghiera, in ascolto, assorbiti dal proprio sguardo. Lo spettacolo si ispira all’opera di Samuel Beckett.

 

Attenti al lupo é uno spettacolo interattivo con utilizzo di attori animati e pupazzi umani: testo Marco Renzi, regia Giacomo Zito, con Oberdan Cesanelli, Stefano Leva, Federico Mancini, musiche originali Enrico Biciocchi, immagini Corrado Virgili, maschere e burattini Roberta Spegne con la collaborazione di Marianna Peruzzo, costumi Maria Luce Martini. Una grande festa della partecipazione e del divertimento, il pubblico è il delegato del settimo congresso nazionale dell’Alci (Associazione Lupi Cattivi d’Italia) che dovrà rinnovare le cariche sociali ed eleggere il nuovo Presidente. Dentro la sala, in perfetto stile elettorale, accattivanti striscioni che inneggiano a questo o a quel candidato alla carica di Presidente dell’Associazione. I giovani spettatori diventano, attraverso un divertente gioco delle parti, giovani lupetti chiamati a scegliere chi li rappresenterà. Al centro del palco troneggia un podio dove i vari candidati prenderanno la parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche