27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 16:59:00

Spettacolo

Corrado Augias racconta la Traviata di Giuseppe Verdi


Corrado Augias giovedì sera sbarca al Tatà nella Stagione Concertistica organizzata da “Gli Amici della Musica”. In scena porterà “La Vera Storia di Traviata nel bicentenario verdiano”.

Un narratore d’eccezione, Corrado Augias, s’avventura nel racconto del capolavoro di Giuseppe Verdi, Traviata, svelando al pubblico, grazie anche all’aiuto della musica suonata dal vivo da Giuseppe Fausto Modugno, le vicende di Violetta Valèry, già Alphonsine Plessis e Marie Duplessis. Tre nomi per una sola vita: quella della giovane celebrata dai versi di Alexandre Dumas de “La dama delle camelie” e delle arie del musicista italiano. Una serata dove le parole si perdono nella bellezza della musica.

La Traviata è probabilmente il capolavoro di Giuseppe Verdi, la sua opera più popolare. Le vicende di Violetta Valery sono arrivate al cuore di tutto il mondo grazie alla musica del grande Maestro. Ed è proprio con la musica di Verdi che Corrado Augias, accompagnato dal pianista Giuseppe fausto Modugno, da par suo racconta, smonta, analizza e lascia infine all’ascolto consapevole degli spettatori.
Lo spettacolo si avvale della regia di Stefano Mazzonis Pralafera.

Istituita nel 1922 per volontà di Elena Belleni Rochira, la Società Amici della Musica ha cercato di adempiere alla sua vocazione di centro culturale attraverso serate d’arte, con i migliori artisti del nostro tempo che hanno proposto i grandi capolavori della musica classica.
In tempi più recenti il programma dell’associazione si è aperto alle nuove forme musicali, al teatromusica, al jazz e alla danza nella convinzione che non debbano esistere confini all’interno della parola arte.

Il primo concerto proposto a Taranto dagli Amici della Musica ebbe luogo la sera del 22 novembre 1922, al Cinema Teatro Vittoria. Protagonisti la violinista Gioconda De Vito accompagnata al piano dal maestro Amilcare Zanella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche