23 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 22:39:00

Spettacolo

Al via il premio per Marcellino de Baggis


Tutto pronto per il Premio Marcellino de Baggis. Il Festival Internazionale del Cinema Documentario, si svolgerà a Taranto dal 2 al 5 maggio 2013 nella splendida location del Museo Diocesano, in città vecchia, sotto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

Il Festival nasce per ricordare la figura del giovane documentarista tarantino Marcellino de Baggis, scomparso nel 2011, e per ricercare e sostenere nuovi talenti, creando uno spazio privilegiato, soprattutto per quei registi che per la prima volta utilizzano questa forma di linguaggio cinematografico, fino alla scoperta delle espressioni artistiche del cinema documentario internazionale.

Il documentario ha sviluppato una grandissima capacità di elaborazione narrativa flessibile ed eclettica, superando la piatta matrice del reportage, fino a riconoscere nella soggettività dell’autore il fondamento imprescindibile di una nuova etica della rappresentazione del reale. Non può esistere un racconto del mondo negando lo sguardo del narratore, di qui la necessità di una consapevolezza piena della parzialità del proprio punto di vista per la comprensione di quello altrui e della complessità della realtà che ci sta intorno.

Tre le sezioni in concorso: “DoXXI”, concorso italiano di opere prime documentaristiche inedite, è la sezione aperta al nuovo, alle nuove grammatiche del reale, ai nuovi stili e alle nuove tecniche di questo linguaggio di cinema; “Cambi di fuoco”, concorso internazionale di documentari, si propone di offrire al pubblico i documentari italiani e internazionali più interessanti della stagione; “Pluralia”, concorso italiano di comunicazione sociale, quella particolare area della comunicazione dedicata alla divulgazione di messaggi, iniziative e attività di rilevante valore sociale messe in campo da scuole, enti e organizzazioni operanti nel terzo settore.

Trentatré le opere selezionate, su oltre 100 pervenute, provenienti da ogni parte del mondo, per le tre sezioni in concorso, di cui 22 saranno giudicate da una Giuria Tecnica Internazionale, mentre i video di comunicazione sociale saranno valutati dal pubblico del web. Sono previsti a margine delle proiezioni, laboratori con registi e critici del settore, dibattiti con il pubblico in sala, presentazioni di libri e una mostra fotografica di un artista che, con le sue opere, saprà descrivere ed interpretare la realtà locale, aprendo così una “finestra” alternativa alla normale programmazione del concorso. Marcellino de Baggis (1971-2011) è stato un direttore della fotografa e regista italiano. Ha diretto e girato il pluripremiato documentario Herculaneum: diari dell’Oscurità e della Luce (2005), e i documentari Spotseeker (2004), Mumbai Masala (2005), Quintosole (2006), Mistero e Sgomento (2009). Durante gli ultimi anni della sua vita de Baggis ha lavorato con le Nazioni Unite e diretto numerosi spot pubblicitari e video per Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Cei, Rai, Mediaset e Sky.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche