24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 19:52:00

Spettacolo

“I Delfini” portano in scena “Il Malato Immaginario”


TARANTO – Il direttore artistico del Teatro “Padre Turoldo”, nonché presidente della Compagnia Amatoriale “I Delfini” di Taranto, porta in scena il bellissimo lavoro di Molière “Il malato immaginario”, realizzando un desiderio della compianta regista Italia de Gennaro, mai dimenticata e commemorata in tutti i lavori dei “Delfini” e grazie anche alla collaborazione sinergica delle Compagnie “L’Erba cattiva” e “La Rotaia”.

Gli appuntamenti con lo spettacolo al Turoldo: giovedì 25 aprile alle 19, il 26 e 27 aprile alle 21.

La storia narra di Argante il “malato immaginario” . Tutte le vicende infatti ruotano intorno al suo malessere, immaginario appunto. Ma, mentre c’è chi cerca di aprirgli gli occhi e di convincerlo che non esiste nessuna malattia e che è soltanto una sua convinzione, c’è anche chi ne approfitta per truffarlo e derubarlo delle sue ricchezze. La traduzione dal testo originale francese, operata dallo stesso Strippoli, tranne alcune variazioni registi che, resta fedele al libro che è un testo teatrale, quindi composto da battute. Lo stile è brillante-medio-comico. Tutti i personaggi si auto-presentano e li conosciamo man mano che la vicenda si snocciola, sia direttamente, sia indirettamente, tramite le loro azioni.

C’è largo spazio all’interpretazione dello spettatore, soprattutto riguardo le caratteristiche psicologiche di ciascun personaggio. L’autore stesso interviene comunicando la loro gestualità, movimento e modo di parlare. Non c’è corrispondenza tra fabula e intreccio, la vicenda è data dall’azione stessa dei personaggi.

La storia è ambientata nella Parigi seicentesca. Tutto si svolge in una casa di un ricco uomo francese e il luogo fondamentale è appunto la casa di Argante.

Interpreti: Pasqauel Strippoli (nella parte di Argante), Grazia Maremonti, Antonella De Ciro, Eleonora De Ciro, Carmine Mariella, Francesco De Luca, Corrado Blasi, Luca Palminteri, Umberto Marseglia, Antonio Eramo, Francesco Galasso, Rinaldo Melucci, Maria Rosaria Mascaretti, Vita Mascaretti. Regia e scenografia: Pasquale Strippoli. Costumi: Marinella De Donno. Audio e luci: Marco Di Turo. Assistenti tecnici: Valerio Cappelluti, Giovanni Di Roma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche