08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 07 Maggio 2021 alle 18:28:42

Spettacolo

Performance urbane nel salotto buono della città con il Crest


TARANTO – Performance urbane nel salotto buono della città. Sabato 11 maggio, disertato per un giorno lo spazio-residenza di via Deledda, il Crest si trasferisce al Borgo – in piazza della Vittoria e piazza Immacolata – e mette in scena “Taranto in movement”, appuntamento che, nei fatti, chiude la rassegna “Periferie”. Per grandi linee, la formula della serata che coniuga in modo trasversale forme d’arte legate a musica, arti performative, recycle art, teatro, danza, circo contemporaneo ricalca quella delle due precedenti edizioni molto apprezzate dal pubblico del TaTÀ e, non di meno, da quello di passeggio.

In programma tre progetti artistici, due firmati da Sosta Palmizi ed uno da Tessuto corporeo. Nel dettaglio, l’Associazione di Cortona mette in piazza l’arte circense del Collettivo S.A.K. con lo spettacolo “BL-BL” e la creazione del giocoliere, danzatore e acrobata Francesco Sgrò “Just Another Normal Day”, assolo per due corpi, con lo stesso Sgrò che divide lo spazio scenico con il percussionista tarantino Pino Basile. Mentre il danzatore e formatore Alberto Cacopardi, con il sostegno del Crest, presenta “Lievito Madre”, esito finale del laboratorio di teatrodanza urbana condotto nell’ambito del progetto integrato per la creatività giovanile “Tatapiù”. Oltre alle performance urbane, la crew hip hop Tryers Evolution (allievi della scuola di danza Victory Dance di Parabita diretta dall’insegnante Eleonora Vinci) animerà la centralissima via D’Aquino, accompagnata dalla groove machine (sound system a pedali) di Dario Rizzello. Start ore 18.30. Accesso gratuito. La rassegna “Periferie” è un’attività programmata dal Crest nell’ambito della residenza teatrale di Taranto finanziata dalla Regione Puglia con fondi europei (Fesr 2007/2013), attuata con il Teatro Pubblico Pugliese. Nello specifico, la programmazione di spettacoli di danza è sostenuta da “Dansystem – The Puglia Dance Network”, progetto regionale che si pone l’obiettivo di attivare fino al 2014 un sistema complessivo di azioni territoriali in favore dello sviluppo dell’intera filiera produttiva della danza contemporanea in Puglia.¨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche