28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 08:42:00

Spettacolo

I Palasport all’Orfeo con Dodi dei Pooh


Concerto dei Palasport al teatro Orfeo, venerdì 17 maggio alle 21. Si tratta di un evento benefico per l’uragano che ha colpito la provincia di Taranto lo scorso 28 novembre. Il ricavato sarà destinato per la realizzazione o la ricostruzione di infrastrutture necessarie alla popolazione di Statte.

Durante il concerto la band tarantina duetterà con Dodi Battaglia, il chitarrista e cantante dei Pooh.

Dei Palasport, cover band dei Pooh, nasce una prima formazione del gruppo nel 2007.

Il permesso dei Pooh ad utilizzare il logo creato sull’immagine del loro, è il giusto sprone a fare qualcosa di più, e non lesinando gli sforzi, dopo un intenso lavoro invernale che li ha portati a rinnovare lo spettacolo sotto l’aspetto tecnico ed organizzativo, comincia il loro Tour Nazionale, che li porta in lungo e in largo per lo stivale da Milano fino alla punta estrema della Sicilia con un piccolo tir recante il loro logo sulle fiancate.

Il loro “Tributo ai Pooh” viene apprezzato da grandi e piccoli riempiendo enormi spazi fino a superare le 7.000 persone in alcune date. Sempre con la voglia di proporre qualcosa di più al proprio pubblico, durante il tour progettano e fanno costruire su loro specifiche il logo luminoso, che come nei concerti dei Pooh, appare imponente alle loro spalle e alla fine del tour entra nel loro set-up un nuovo banco digitale e outboard della serie professionale che contribuiscono a progettare e caratterizzare personalmente il sound dei Palasport.

Per la band il 2008 vede il compimento di mesi di progettazione nella realizzazione della riproduzione fedelissima del pianoforte bianco di Roby Facchinetti, presente sul palco dei Pooh dal 1986 ad oggi. Dopo più di due anni di ricerca e progettazione, i Palasport, giungono alla definitiva elaborazione di un complesso e accuratissimo lavoro: la riproduzione di un live storico dei Pooh “Palasport Tour Estate ‘82″. I Palasport, dunque, dopo aver ricercato ed acquistato per anni parte della strumentazione utilizzata in quel tour, strumenti vintage degli anni ’70 e ’80, compresi gli storici Tom a fusto rovesciato di Stefano D’Orazio, riproducono fedelmente i costumi di scena utilizzati dai Pooh in quegli anni, le scenografie, le strutture, il disegno luci e il sound, fino ad ritirare fuori persino gli spettacolari lanciafiamme.

La possibilità di mostrare in ambito nazionale il nuovo progetto viene data loro dall’esibizione nel programma “X Factor” su Rai Due, durante il quale mostrano in anteprima alcuni degli abiti di scena che caratterizzeranno il loro nuovo tour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche