22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

foto di Canestrelli della Domenica delle Palme
Canestrelli della Domenica delle Palme

Tempo di preparazione: 60 minuti

Porzioni: 6 zeppole

Difficoltà: Facile

  

Ingredienti:

Farina “00” 250 g

Lievito di birra 5 g

Tuorli d’Uovo 2

Zucchero 40 g

Latte 100 g

Burro 35 g (a temperatura ambiente)

Essenza d’Anice a piacere

Zucchero e Confetti colorati per decorare

 

 

Preparazione

 

Si tratta di ciambelle di pasta lievitata molto leggere, tipo pan brioches, impastate con pochissimi grassi e poco zucchero come si addice ai giorni di magro precedenti la Pasqua e aromatizzate all’anice. Si impastano velocemente, sonnecchiano per la maggior parte del tempo, cuociono in un attimo e poi ci si diverte a decorarle!

Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido. Versate la farina in una ciotola capiente e aggiungete il latte, impastate brevemente. Aggiungete quindi i tuorli d’uovo, il burro a fiocchetti, lo zucchero e qualche goccia di essenza d’anice. Continuate ad impastare fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea.

Lasciate riposare in una ciotola leggermente infarinata e coperta per 1 ora. Dividete l’impasto in 5 parti e formate 5 palline. Coprite con un panno umido e lasciate riposare 15 minuti. Ricavate da ogni pallina un cordoncino di circa 15 cm di lunghezza e formate delle ciambelle con il buco molto ampio (lievitando e poi cuocendo si rimpicciolirà).

Fate lievitare i canestrelli, coperti, per circa 2 ore o fino al raddoppio del volume. Infornate a 180°C e cuocete per 20 minuti o fino a doratura.

Preparate uno sciroppo di zucchero mescolando sul fuoco poca acqua con qualche cucchiaio di zucchero fino ad ottenere una consistenza densa. Spennellate le ciambelle ancora calde con lo sciroppo di zucchero e decorate con abbondanti confetti colorati.

LA CUOCA CONSIGLIA

Queste ciambelle sono soffici ma la pasta è più soda, più compatta di quella dei classici lievitati. Ottimi mangiati subito ma il giorno dopo sono super.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche