27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 09:57:00

foto di Pettole di Santa Cecilia
Pettole di Santa Cecilia

Tempo di preparazione: 40 minuti

Porzioni: 6

Difficoltà: Facile

 

 

Ingredienti:

250 g Farina “0”

250 ml Acqua tiepida

2 g Lievito di birra secco

2 g Sale fino

Zucchero semolato q.b.

Olio per friggere q.b.

 

 

Preparazione

 

Le pettole di Santa Cecilia saporite e sfiziose palline di pasta lievitata fritta e poi passata nello zucchero semolato, una ricetta tradizionale di Taranto. La ricetta delle pettole è facilissima, il segreto è un impasto molto idratato e molliccio.

Le pettole sono un ottimo antipasto salato e ricoperte con zucchero, miele o vincotto si trasformano in un delizioso dolce da fine pasto.

In una piccola ciotola mettete il lievito di birra secco aggiungete poca acqua tiepida (preso dal quantitativo), girate bene in modo da sciogliere il lievito di birra.

In una ciotola più grande mettete la farina setacciata, il lievito sciolto preparato in precedenza ed iniziate a girare il composto poi aggiungete poco per volta la restante acqua e il sale.

Se vedete che il composto è già bello morbido non mettete tutta l’acqua, il quantitativo dipende molto da quanta acqua assorbe la farina e non è mai la stesso quantità!

Girate energicamente il composto poi copritelo con pellicola e fate lievitare per 2 ore fino al raddoppio, l’impasto risulterà molto morbido ma è giusto che sia cosi. Per lasciare riposare meglio l’impasto, lo si copre con uno strofinaccio o con una coperta e lo si posiziona in un luogo caldo e asciutto (chi ce l’ha, vicino al camino acceso).

In una casseruola stretta e dai bordi alti mettete l’olio per friggere, quando l’olio è caldo fate cuocere a cucchiaiate il composto preparato, quando sono dorate da un lato giratele e terminate la cottura. La padella per la frittura deve essere piuttosto alta e le pettole devono letteralmente sguazzare dentro l’olio per evitare che l’interno resti crudo.

Mettete le pettole di Santa Cecilia su un piatto con un foglio di carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso, passatele subito nello zucchero semolato e poi mettetele su un piatto da servizio.

Fate lo stesso procedimento con tutto l’impasto che avete a disposizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche