x

x

Rimpasto, la “rosa” del Pd

TARANT0 – Il Pd cerca di accelerare sul rimpasto nonostante l’ennesima frenata del sindaco Ippazio Stefàno. Il vertice tra i “maggiorenti” del partito si è tenuto sabato e, almeno ufficialmente, doveva servire a definire l’organizzazione della campagna elettorale tarantina in vista delle Europee del 25 maggio. In realtà, però, l’onorevole Michele Pelillo con i consiglieri regionali Michele Mazzarano e Donato Pentassuglia hanno affrontato anche le tematiche legate all’azzeramento della Giunta, annunciato dal sindaco nei giorni scorsi, ed al conseguente rimpasto. Al vertice hanno partecipato anche consiglieri comunali, assessori ed i vertici del partito. Due, fino a questo momento, le correnti di pensiero in vista della nomina dei nuovi assessori che, però, ha subìto un ennesimo rinvio dopo la conferenza stampa tenuta mercoledì dal primo cittadino: chiedere al sindaco la nomina di due assessori che, assieme a Lucio Lonoce, farebbero salire a tre il numero dei componenti “democratici” nell’Esecutivo. L’altra richiesta, invece, porterebbe alla nomina di un solo assessore ed alla “conservazione” degli incarichi di Lonoce (vicesindaco) e Bitetti (presidente del Consiglio).
Due anche le certezze, emerse nel corso del vertice: Enzo Baio non può essere considerato un assessore in quota Pd; per la nomina del nuovo assessore il partito punta su Vincenzo Di Gregorio. A quanto pare, il nome dell’attuale presidente della commissione Ambiente sarebbe già stato portato all’attenzione del sindaco anche se, per l’ulteriore casella dedicata al partito ci sarebbe anche Piero Bitetti, che avrebbe offerto la propria disponibilità a lasciare la presidenza del Consiglio per entrare a far parte della nuova squadra. A confermare l’indiscrezione è il segretario cittadino Tommy Lucarella: “E’ vero, della rosa fa parte il consigliere Enzo Di Gregorio ma non bisogna dimenticare che ci sono anche altri consiglieri validissimi. Anche Bitetti si è messo a disposizione del partito per fare l’assessore. Il nostro obiettivo resta quello di dare slancio e sostegno al sindaco”.