x

x

Il Sindaco Stefàno: “Ecco perchè rinuncio a Lino”

“Ursi non sarà sostituito”. Al sindaco Stefàno basta solo una frase per confermare l’allontanamento del suo segretario Michele Ursi e smentire l’imminente nomina di un sostituto. Il caso è deflagrato a margine dell’arrivo in città dei 380 profughi siriani. Oggi, nel corso di una nostra intervista, il primo cittadino smentisce che la gestione del caso abbia influito sul “siluramento” di Ursi, da sette anni autentico uomo-ombra di Stefàno.

Sindaco, può spiegarci le ragioni della “separazione” da Ursi?
“Siccome fino a prova contraria siamo tutti a disposizione della città, ho deciso di privarmi del mio segretario. Siamo in attesa di una rivisitazione completa della macchina amministrativa ma non voglio aspettare l’arrivo del direttore generale”.

Chi prenderà il suo posto?
“Ursi non sarà sostituito. Sarà spostato altrove così come avvenuto per altri dipendenti. C’è bisogno di rafforzare altri settori”.

Dove sarà spostato Ursi?
“Il capo del personale mi ha fatto la stessa domanda. Riceverà un incarico in base al suo ruolo”.

Quanto c’entra la gestione della vicenda riguardante i profughi?
“Come sempre bado ai risultati. Alla fine abbiamo avuto l’apprezzamento di tutti. Abbiamo dimostrato che Taranto possiede qualcosa che non si compra: i sentimenti”.

Quindi l’allontanamento del suo segretario non c’entra con la decisione di far dormire i profughi alla Martellotta?
“No, sto dicendo che abbiamo ricevuto complimenti da tutti quindi non attribuisco colpe a nessuno. C’è stato l’impegno di tutti per ottenere un buon risultato. In 24 ore abbiamo accolto 400 persone dando a loro da mangiare pasti caldi. Non si poteva chiedere di meglio”.

I giorni passano e lei non ha ancora nominato i nuovi assessori…
“Era tutto pronto ma ora dobbiamo controllare se bisogna applicare da subito la norma relativa alla presenza in Giunta del 40% della donne. Non possiamo nominare gli assessori e poi mandarli nuovamente a casa”.

Ha incontrato il Partito democratico?
“Sì, mi hanno messo per iscritto la loro richiesta. Hanno chiesto tre assessori ma io non sono in grado di accontentarli. Dovrei fare una acrobazia ma mi sembra che sia giunto il momento di ricordare a tutti che la scelta spetta al sindaco”.

Confermerà Cosa, Scasciamacchia, Lonoce e Zaccheo?
“Sì, penso proprio di sì”.