Verso le elezioni comunali, gli appuntamenti e gli interventi dei candidati

Si susseguono gli appuntamenti in vista delle elezioni amministrative in programma il prossimo 12 giugno.

CARMEN GALLUZZO MOTOLESE E GAETANO BLÈ AI TAMBURI
Oggi, mercoledì 4 maggio ore 17, presentazione delle candidature di Carmen Galluzzo e di Gaetano Blè, nel salone della Biblioteca Marco Motolese in via Lisippo 8 quartiere Tamburi, Taranto. «Sarà presentato il grande lavoro di riqualificazione del quartiere Tamburi ad opera della amministrazione Melucci. Parteciperanno Rinaldo Melucci e l’architetto Ubaldo Occhinegro estensori del progetto già finanziato. Il quartiere Tamburi è destinatario di ingenti risorse e interventi di rigenerazione urbana. I progetti inseriti nel Cis, mirano a migliorare notevolmente la qualità degli spazi urbani dell’intero quartiere. Insomma una vera e propria rivoluzione dell’assetto urbanistico. Gli spazi verdi aumenteranno dell’80% utile a mitigare e risanare un territorio inquinato attraverso la Phytoremediation. Nel piano tamburi rientra anche la realizzazione del lungomare terrazzato con affaccio sul mar piccolo e tanto, tanto altro ancora… Un investimento di molti milioni euro. I candidati C. Galluzzo e G. Blè esporranno i loro programmi a favore della cittadinanza tutta, ma soprattutto a favore dei quartieri di periferia. Sono infatti le periferie che sono al centro dell’agenda politica dopo l’attenta attività di ascolto dei cittadini che nasce dalla Amministrazione Melucci che attraverso i consiglieri interessati, da molto tempo cercano di ridisegnare il volto del quartiere Tamburi e non solo».

BATTISTA: «ANCORA UNA VOLTA COSTRETTI A RESPIRARE VELENI»
«Ancora una volta, ieri martedì 3 maggio, abbiamo ricevuto segnalazioni da ogni parte della città per una fortissima puzza di gas che, considerando il vento da nord ovest, con ogni probabilità ha origine dalla zona industriale». Lo afferma Massimo Battista, candidato sindaco sostenuto dalle liste Una città per cambiare; Taranto città normale; Periferie al centro. «Che si tratti di Acciaierie d’Italia, la raffineria Eni o qualche nave impegnata a scaricare petrolio al Campo Boe poco importa. Quello che conta è che i tarantini, per l’ennesima volta, sono costretti a respirare veleni. Di pochi giorni fa è la nostra istanza alla Capitaneria di Porto, inoltrata a mezzo pec, con la proposta di arretrare lo stazionamento di petroliere e navi minerale nella rada del mar Grande. Due le motivazioni che ci hanno spinto a tale richiesta: la diminuzione di rischio di incidente rilevante e il miglioramento dello skyline della città, irrimediabilmente compromesso dalla presenza di grandi industrie e, appunto, dal traffico continuo di navi spesso arrugginite. Attendiamo risposte concrete dalla Guardia Costiera. Così, mentre Acciaierie d’Italia afferma sui social che è falso che a Taranto si muoia più che altrove e l’Eni regala alberelli, anche oggi ci è stata somministrata la nostra dose di veleno. Con buona pace di chi vorrebbe che nemmeno si parlasse di tutto questo. Taranto merita rispetto ma i tarantini devono iniziare a pretenderlo».

FILOGRANA: «ATTIVITÀ TARANTINE IN GRANDE DIFFICOLTÀ»
«Gli Autonomi e Partite Iva, sono l’insieme di tutte le attività economiche di qualunque genere e dimensione: circa 4,5 milioni di soggetti economici che con i loro dipendenti e famiglie sono 50 milioni di persone. Questa è la nostra popolazione diretta a cui si aggiungono i simpatizzanti dipendenti pubblici, pensionati e disoccupati e tutti coloro che comprendono l’utilità sociale delle aziende. Noi lavoriamo per costruire per la prima volta nel mondo politico un Unico Corpo Sociale composto dagli Autonomi e Partite Iva, loro dipendenti, loro famiglie e loro sostenitori. Un Unico Corpo Sociale che deve guidare lo Stato ed i suoi Enti, affinché non si commettano più errori di priorità è scelte politiche e normative». Si rivolge a tutte le partite Iva e agli autonomi il sen. Eugenio Filograna, candidato sindaco di Taranto ed aggiunge: «Le attività di Taranto sono in grande difficoltà ed il tanto sbandierato al vento aumento di presenze turistiche è una fantasiosa affermazione da parte dei miei competitor. Alberghi, strutture ricettive e tutto quello che ruota attorno al comparto turistico non ha avuto gli effetti sperati. Taranto ha bisogno di pianificare una programmazione che non sia mordi e fuggi, ma di largo respiro. Mi chiedo, se non ci fosse stato l’evento organizzato magistralmente da Michele Riondino, insieme ad Antonio Diodato e Roy Paci, dell’Uno Maggio Libero e Pensante, organizzato dall’omonimo comitato di cittadini e lavoratori, quale sarebbe stato il bilancio di una settimana che ha visto migliaia e migliaia di visitatori in tutta la Puglia? Taranto ha delle bellezze straordinarie. Abbiamo raccolto tante lamentele da parte delle attività commerciali. E’ una campagna elettorale fatta sulle promesse che, a giudicare quelle già fatte in passato e non mantenute, non lascia sperare a nulla di buono». Intanto il senatore Filograna ha in programma nei prossimi giorni diversi incontri istituzionali, ad iniziare dai massimi vertici regionali ed a proseguire con le varie associazioni di categoria. «Il mio obiettivo è quello di ottenere, non promesse elettorali, ma garanzie per tutte le categorie rappresentate dal nostro movimento. Si prevedono tempi difficili, come riportato dall’autorevole quotidiano “Qui Finanza”. Starebbe arrivando la più grande crisi economica mondiale e conseguentemente una grave recessione. Chi difenderà a Taranto le imprese, le piccole e medie aziende? Non certamente coloro che sono stati incapaci, negli ultimi anni, di arginare la grave situazione che la città sta ancora pagando. Ecco perché occorre stare tutti sotto lo stesso ombrello. Un ombrello grande e variegato di colori come quello degli Autonomi e Partite Iva».

Verso le elezioni, Emiliano e Meloni arrivano a Taranto

«Taranto aveva bisogno di recuperare la dimensione della partecipazione e una capacità progettale di qualità. Tutto questo è stato possibile grazie a contenitori come il TaLab, spin off dell’agenzia regionale Asset – Agenzia Sviluppo Ecosostenibile Territorio Regione Puglia che ha coinvolto tanti giovani tecnici tarantini». Così Rinaldo Melucci, candidato sindaco della coalizione Ecosistema Taranto 2022, […]

Melucci: «Siamo pronti a tornare, il meglio viene insieme»

Grande entusiasmo per “Il meglio viene insieme”, l’evento di presentazione delle liste della coalizione “Ecosistema Taranto 2022” e del programma di Rinaldo Melucci. «È stata una vera festa di partecipazione, un momento di sintesi del grande lavoro svolto da partiti, gruppi e movimenti intorno alla costruzione della squadra e alla redazione dei punti programmatici – […]

Musillo alla presentazione della lista Fratelli d’Italia

Walter Musillo, candidato sindaco della Grande Alleanza per Taranto, sabato scorso ha preso parte alla presentazione della lista di Fratelli d’Italia, al Salina Hotel in viale Unità d’Italia. «Ringrazio Fratelli d’Italia – ha detto Musillo – e tutti i candidati per sostenermi in questa grande avventura, sempre al fianco della gente. Le nostre proposte stanno […]

«Il Sud, la priorità per il Paese»

ROMA – La ricchezza culturale, politica ed economica del Sud, la sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo, la necessità di “tutelarne diritti ristabilendo uguaglianza all’interno del Paese”. Nato un anno fa, era il 9 maggio 2021, Mezzogiorno Federato è pronto a partire e chiama a raccolta i suoi stakeholders politici, istituzionali e imprenditoriali per […]