Taranto presente al 50° Congresso nazionale del Partito Repubblicano Italiano

Il 6, 7 e 8 Maggio, presso l’hotel Quirinale in Roma, il Partito Repubblicano Italiano ha celebrato il 50° congresso nazionale. Presenti, tra i tanti ospiti, la Fondazione Guido Carli -Luiss, l’ambasciatore Vento, il professor Edoardo Croci dell’università Bocconi, il giornalista Davide Giacalone, l’avvocato Guido Camera e tra le forze politiche hanno fatto sentire la loro vicinanza, il Partito Socialista Italiano, Forza Italia, i Liberali, l’Alleanza Liberal Democratica e Italia Viva. Anche la città di Taranto è stata rappresentata, attraverso il segretario cittadino Alessandro De Stefano e i delegati Francesco Bailardi, Giuseppe Carrino e Caterina Russo.

«Si è sentita la necessità di portare alla ribalta nazionale l’esperienza jonica repubblicana, con il tentativo, coronato da successo, di creare una piattaforma politica che fosse libera dal pensiero uniformato populista o sovranista dilagante negli ultimi anni. De Stefano – si legge in una nota – ha voluto dare risalto a quell’Italia che crede ancora nel rispetto delle Istituzioni, nei doveri prima dei diritti, nella scuola quale ascensore della società e nel lavoro come riscatto dall’ assistenza e dalle elemosine, ritenendo quest’ Italia, anche se silenziosa , la reale maggioranza nel paese». Apprezzato anche l’intervento del membro del direttivo regionale repubblicano Francesco Bailardi che ha sottolineato che: «`una società può dirsi civile soltanto se tutti i suoi cittadini partecipano realmente alla sua vita, a costo di sacrificare tempo, denari e affetti». Il Congresso è continuato con la replica del segretario nazionale Corrado de Rinaldis Saponaro e la mozione finale approvata all’unanimità, la quale ha plaudito all’operato del governo Draghi in politica interna ed estera, e ha auspicato una difesa e una politica comune europea soprattutto ora che l’ aggressione russa alla sovranità ucraina minaccia la democrazia e l’ ordine mondiale.

«Il Pri deve continuare sulla strada della costruzione di un polo liberaldemocratico insieme a Carlo Cottarelli e deve essere l’ alfiere della questione morale in politica con il divieto di ospitare pregiudicati, condannati o inquisiti per reati gravi, nelle liste elettorali, negli organi dei partiti e nella pubblica amministrazione. Il 50esimo congresso ha ritenuto che il modello di Stato occidentale sia l’unico in grado di assicurare sviluppo economico e conquiste sociali, oltre che un modello vincente e ad esso i repubblicani italiani si rivolgono nel loro intento di riforma ed ammodernamento indispensabile per affrontare le sfide dei prossimi anni. A tale fine il Pri sostiene, come ha sempre sostenuto, la riforma e l’ammodernamento della scuola, dell’Università, della Ricerca, della Sanità, della pubblica amministrazione, la semplificazione burocratica la, lotta all’evasione fiscale e a tutte le mafie. Altresì, il 50 congresso sostiene le ragioni del Sì ai referendum sulla Giustizia del 12 giugno e si impegna per una legge proporzionale con sbarramento e sfiducia costruttiva, ritenendo la stessa indispensabile». Il Congresso si è concluso con la nomina al consiglio nazionale del Partito repubblicano Italiano dei tarantini Alessandro De Stefano e Caterina Russo.

Melucci: «Siamo pronti a tornare, il meglio viene insieme»

Grande entusiasmo per “Il meglio viene insieme”, l’evento di presentazione delle liste della coalizione “Ecosistema Taranto 2022” e del programma di Rinaldo Melucci. «È stata una vera festa di partecipazione, un momento di sintesi del grande lavoro svolto da partiti, gruppi e movimenti intorno alla costruzione della squadra e alla redazione dei punti programmatici – […]

Musillo alla presentazione della lista Fratelli d’Italia

Walter Musillo, candidato sindaco della Grande Alleanza per Taranto, sabato scorso ha preso parte alla presentazione della lista di Fratelli d’Italia, al Salina Hotel in viale Unità d’Italia. «Ringrazio Fratelli d’Italia – ha detto Musillo – e tutti i candidati per sostenermi in questa grande avventura, sempre al fianco della gente. Le nostre proposte stanno […]

«Il Sud, la priorità per il Paese»

ROMA – La ricchezza culturale, politica ed economica del Sud, la sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo, la necessità di “tutelarne diritti ristabilendo uguaglianza all’interno del Paese”. Nato un anno fa, era il 9 maggio 2021, Mezzogiorno Federato è pronto a partire e chiama a raccolta i suoi stakeholders politici, istituzionali e imprenditoriali per […]

Debutta Mezzogiorno Federato, Signorile: «Saremo alle prossime elezioni». Le foto

“Il Sud è una grande opportunità per tutto il Paese, le risorse del Mezzogiorno non sono solo condizioni statiche, ma realtà che devono essere gestite e orientate per dare corpo a una strategia di crescita. Non stiamo facendo un’operazione di immagine, ma Mezzogiorno Federato vuole essere lo strumento di attuazione dell’articolo 117 della Costituzione che […]