x

x

Giunta Melucci, tutti i nomi degli aspiranti assessori

Il giro di consultazioni dovrebbe concludersi in settimana
Il Palazzo di Città di Taranto

Il giro di consultazioni dovrebbe concludersi in settimana, ma la formazione della nuova giunta di Rinaldo Melucci, come era prevedibile, si sta rivelando rebus non semplice da risolvere, tra aspettative di liste e partiti e sistemazione della quota femminile. Uno dei nodi principali da sciogliere resta quello della presidenza del consiglio: Lucio Lonoce (Pd) sembrerebbe aver preso vantaggio su Piero Bitetti (Con).

Alla lista di quest’ultimo sarebbe riservato invece un assessorato e in questo caso potrebbe trattarsi di Stefania Fornaro o di Fedele Moretti. Il sindaco riconfermerebbe nell’esecutivo i suoi fedelissimi Fabrizio Manzulli (Taranto Crea) e Fabiano Marti (Verdi). Un assessorato andrebbe anche ai Cinquestelle e in questo caso sarebbe pronta Maria Luppino. Un’altra donna, Elena Pittaccio, in rampa di lancio per Più Centrosinistra. Al Pd partita aperta per due assessorati; per uno dei due posti potrebbe esserci la riconferma di Francesca Viggiano. Cosimo Ciraci (Taranto 2030) verrebbe riconfermato alla Polizia Municipale. Un assessorato, infine, sarebbe espressione diretta del sindaco e in questo caso sembrano piuttosto alte le quotazioni di Paolo Ciocia, al quale in campagna elettorale Melucci aveva affidato il coordinamento del programma. Una configurazione, questa prospettata, che lascerebbe qualche traccia di malessere forse superabile con i posti nelle municipalizzate