x

x

Ecco la nuova giunta comunale del Melucci bis: tutti i nomi

Questa mattina il sindaco ha convocato la maggioranza a Palazzo di Città e ha ufficializzato le prime nomine
La nuova Giunta comunale di Taranto

Fatta la nuova giunta comunale. Questa mattina il sindaco Rinaldo Melucci ha convocato la maggioranza a Palazzo di Città e ha ufficializzato le prime nomine.

Questi gli incarichi: Fabrizio Manzulli (Taranto Crea): vice sindaco e sviluppo economico; Gianni Azzaro (Pd): patrimonio e sport; Fabiano Marti (Verdi): cultura e spettacoli; Mary Luppino (M5S): pubblica istruzione e università; Maria Immacolata Riso (Più centrosinistra): servizi sociali e integrazione; Laura Di Santo (Psi-Pri): ambiente e qualità della vita; Cosimo Ciraci (Taranto 2030): polizia municipale e protezione civile. Designato anche un assessore tecnico in quota al sindaco: si tratta di Mattia Giorno, già capo di gabinetto e attuale sub commissario del Pd, che assume le deleghe ai lavori pubblici e alla mobilità sostenibile. Nuovo capo del gabinetto sindaco dovrebbe invece essere Valeria Villani.

In settimana dovrebbe essere ufficializzata la nomina di un altro assessore in quota Pd, «per un profilo femminile». Questa configurazione lascia via libera a Piero Bitetti (Con) come presidente del consiglio comunale.

Restano al momento senza postazioni le liste Taranto Popolare e Taranto Mediterranea che però verrebbero compensate con incarichi nei consigli d’amministrazione delle aziende municipalizzate.

«Al termine di un opportuno percorso di condivisione – le parole del sindaco – abbiamo recepito le indicazioni della coalizione progressista e abbiamo individuato uno schema in grado di garantire una rappresentatività equilibrata a tutte le forze di maggioranza, avendo cura di riconoscere il ruolo dei partiti nazionali, e nel contempo agevolando una certa continuità amministrativa. Questo quadro qualificato di nomine ci consentirà di riprendere velocemente l’attività amministrativa – ha concluso Melucci – con lo slancio e la passione che dobbiamo ai nostri concittadini, dopo lo stop forzato ed anticipato che tanto danno ha recato alla città. Ringrazio il mio Ufficio di Gabinetto per il lavoro compiuto in questi giorni ed auguro a tutti gli assessori di non risparmiarsi mai, di esercitare il loro mandato innamorati di Taranto, di portare presto a compimento tutti i grandi progetti del nostro piano di transizione».