x

x

Bonus per le imprese in scadenza per i mesi di settembre e ottobre 2022

Ecco quali sono le date da ricordare
Bonus per le imprese

Sono numerosi i bonus e gli incentivi fiscali in scadenza per i prossimi mesi di settembre e ottobre 2022 e interessano tanto le imprese quanto i cittadini.

Si comincia con il bonus carburanti per gli autotrasportatori, la piattaforma messa a disposizione da Agenzia delle Dogane e dei Monopoli permette la trasmissione delle domande dal 12 settembre e per i successivi 30 giorni. Il bonus si sostanzia in un credito di imposta pari al 28% delle spese sostenute nel primo trimestre 2022 per l’acquisto di carburanti. Sarà possibile fruire del credito esclusivamente in compensazione presentando il modello F24 tramite i servizi dell’Agenzia delle Entrate. Per implementare la misura sono stati stanziati 497 milioni di euro. Il bonus è stato previsto dal Decreto Aiuti e disciplinato dal decreto direttoriale del MIT n. 324 del 29 luglio 2022. Si tratta in particolare delle spese sostenute da imprese del settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, relative al primo trimestre 2022 per il gasolio impiegato sui mezzi diesel di categoria euro 5 o superiore. Le imprese, dunque, devono possedere i seguenti requisiti per poter fare domanda per il credito d’imposta: avere sede legale o stabile organizzazione in Italia; essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda; essere impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi; utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

La misura è cumulabile con altre agevolazioni dello stesso tipo, purché non venga superato il totale delle spese sostenute, e non concorre alla formazione di reddito d’impresa. Si prosegue con il bonus 200 euro per i collaboratori ed educatori sportivi. Si tratta della stessa indennità una tantum riconosciuta anche ai lavoratori dipendenti nello scorso mese di luglio 2022. I collaboratori del settore dello sport non saranno tenuti a presentare domanda per ottenere il pagamento del bonus di 200 euro, ma l’accredito avverrà in automatico. L’accredito arriverà dalla Agenzia Nazionale Sport e Salute in favore dei collaboratori sportivi correttamente identificati e sempre che gli stessi non abbiano ricevuto già l’indennità da parte di INPS per altre prestazioni. Il MISE mette poi a disposizione un bonus fiere per le imprese che abbiano sostenuto spese per la partecipazione a fiere ed eventi simili a partire dal 16 luglio 2022. L’incentivo riguarderà tutti gli eventi a seguire fino al 31 dicembre 2022. Il portale del MISE per la verifica dei pre requisiti aprirà il 7 settembre ma le domande si potranno inviare solo a partire dal 9 settembre 2022.

I requisiti d’accesso, riguardano le imprese che: hanno una sede operativa nel territorio nazionale e che sono iscritte e attive al Registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura territorialmente competente; hanno ottenuto l’autorizzazione a partecipare a una o più delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore individuate dalla norma istitutiva dell’intervento agevolativo; hanno sostenuto o devono sostenere spese e investimenti per la partecipazione a una o più delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore individuate dalla norma istitutiva dell’intervento agevolativo; non sono sottoposte a procedura concorsuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente; non sono destinatarie di sanzioni interdittive di cui all’articolo 9, comma 2, lettera d), del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e non si trovano in altre condizioni previste dalla legge come causa di incapacità a beneficiare di agevolazioni finanziarie pubbliche o comunque a ciò ostative; non hanno ricevuto altri contributi pubblici per le medesime finalità di cui al presente intervento.

Ai fini del rilascio del buono sarà necessario riferirsi a fiere internazionali di settore, certificate o no, organizzate in Italia e secondo quanto riportato nel calendario fieristico approvato dalla Conferenza regioni e province autonome, per il periodo dal 16 luglio al 31 dicembre. Dal 6 settembre 2022 apre anche lo sportello per le domande di accesso al Fondo Imprese Creative. Come previsto dal Capo III del decreto interministeriale del 19 novembre 2021 del Ministero dello Sviluppo economico, insieme al Ministero della Cultura, possono accedere alle agevolazioni del Fondo le micro, piccole e medie imprese creative. Possono partecipare le imprese di qualunque settore che intendano implementare un supporto specialistico e introdurre innovazioni di servizio, prodotto o processo. Le imprese interessate possono compilare la domanda sull’apposito portale dal 6 settembre e inviarla a partire dalle ore 10:00 del 22 settembre 2022. Le risorse totali a disposizione sono 9,6 milioni di euro. Le agevolazioni a fondo perduto possono essere concesse, fino a copertura del 80 per cento delle spese per l’acquisizione dei servizi specialistici nel limite massimo di 10.000 euro.

Francesco Andrea Falcone
Dottore Commercialista – Revisore Legale