Associazione culturale “L’Impronta”, intervista ad Arturo Camerino

Arte L’impronta è un associazione culturale composta da 13 soci di cui Raffaele Boccia, Liliana De Bellis, Leo Di Castri, Margherita Fallico, Gianfranco Gatto, Tommaso Lillo, Linda Monticelli, Maria Pia Putignano, Vincenzo Rusciano, Giuliana Taglialatela e Francesco Zanghi, Rosanna De Pasquale la presidente dell’associazione, Arturo Camerino direttore artistico e curatore delle manifestazioni, tutti insieme collaborano per promuovere l’arte e la creatività sul territorio Regionale e Nazionale. L’Associazione culturale L’impronta risiede in via Cavallotti 57/b a Taranto. Molti artisti illustri sono stati ospiti della galleria ricordiamo Grazia Lo Deserto, Anna Amendolito, Gianni Strino, Nan Yar, Franco Clary. I soci hanno tutti stili e generi diversi tra i quali pittura a olio, acrilico, a sbalzo e pittografia. Entrando in galleria ci si catapulta in una realtà visionaria, dove i colori, la loro cromaticità, le forme date dalle pennellate molto spesso ricercate e talvolta date di getto, donano energia visiva e sensoriale nello spettatore. La galleria è da tanti anni che ha un ruolo importante nel territorio Tarantino e per saperne di più ho fatto delle domande ad Arturo Camerino uno dei più importanti membri fondatori della Galleria

Come nasce la galleria L’impronta?
Nel marzo del 1989, spinti da un unico senso artistico e sollecitati dall’esigenza di operare per un arricchimento culturale, sia individuale che collettivo, alcuni artisti si unirono per la prima volta in un gruppo realizzando una maxi tela (cm. 200×300) che fu poi donata al palazzo Galeota dove è ancora esposta. Da quella data, con una elevata frequenza ed un‘operosità incalzante, sono seguite tante altre iniziative similari a Taranto e provincia, col preciso scopo di fornire uno strumento di confronto e di informazione artistica, con un unico obiettivo quello di lanciare un chiaro messaggio d’amore per l’arte nelle sue molteplici espressioni. La speranza che questo ambizioso, ma onesto programma possa rimanere, alla lunga, un fermento, una traccia… un impronta! Fu proprio per questo motivo che tale termine fu scelto all’unisono, quale espressione del gruppo e che lo stesso si costituì ufficialmente in data 20 marzo del 1992 con registrazione all’ufficio competente. Noi artisti in sfere d’azione ben distinte ed identificabili, ognuno con un proprio metodo espressivo e tecnico, ma tutti uniti da una tematica “studiata “ed approvata all’unanimità e che di volta in volta “si impone”, sempre però motivata da avvenimenti storici, culturali o civili in un unica tematica coincidono al servizio dell’arte come messaggio di operosità e progresso artistico e sociale.

Quali sono stati gli eventi più significativi per la galleria?
Lungo il percorso Artistico, L’impronta ha organizzato lavorando con funzionalità ed efficienza numerosi eventi culturali e artistici, ottenendo consensi sia di critica che di pubblico. Là Marina Militare con il suo patrocinio ha ospitato diverse esposizioni al Castello Aragonese di Taranto nella Galleria Meridionale tra le più significative ricordiamo: “Cavalieri di Malta”, “Il Mare” , “Taranto e la Magna Grecia”, “Prima guerra mondiale”,” L’anima e il genio di Leonardo Da Vinci”, “La marina e il castello”, l’ultimo evento svoltosi al Castello è stata la collettiva dedicata al centenario del Milite Ignoto, “Dal fango delle Trincee all’Altare della Patria”, hanno preso parte all’evento il Comandante della Marina Militare C.V. Luigi Tricarico e la storica critica d’arte Vincenza Musardo Talò. Anche la Saram ha ospitato le nostre tele “ali ponti e pontili”. Nel 1994 i pittori donano con la loro creatività, con una maxi tela (200×300 cm). La tela è un tripudio di stili, pittoriche e scultoree, tutte intersecate, fuse in un vortice armonioso tra loro, dando così vita ad un unico messaggio di fede e spiritualità l’opera si trova ancora oggi nella chiesa San Girolamo Emiliani a Statte. Tutti i nostri eventi sono stati presenziati da noti critici d’arte del panorama artistico nazionale con tanto piacere nomino: Gianni Amodio, Vincenza Musardo Talò, Vito Mario La Ruccia, Antonio Fornaro, Piero Massafra, Antonietta Benagiano, Massimo Pasqualone.

Quali eventi ospita la galleria?
L’associazione ospita diversi eventi culturali, letture di saggi brevi e recital poesie, presentazione di libri, mostre personali di pittura scultura e fotografia, curandone nei minimi dettagli, e andando incontro alle esigenze degli espositori L’impronta è anche un punto di incontro per discutere varie tematiche sociali e culturali.

Il covid quanto ha inciso?
Purtroppo la pandemia ha avuto un lungo periodo di stallo e abbiamo dovuto rimandare diverse esposizioni di artisti e eventi importanti che riguardavano l’associazione. Ora che le restrizioni lo permettono, sempre nel rispetto delle normative, abbiamo ripreso le nostre varie attività. Una nostra ultima collettiva “Risorge” si è tenuta durante la settimana santa partecipando così in maniera attiva al culto religioso della nostra città.

Quali sono i progetti futuri?
Il periodo storico che stiamo vivendo non è tanto dalla nostra parte, ma noi non demordiamo e insieme a tutti soci discutiamo in maniera attiva per il futuro della galleria, abbiamo diverse idee da valutare e da attuare, per lasciare un impronta sul nostro cammino. La galleria è aperta dal lunedì al sabato dalle 16:00 alle 20:30 ingresso libero sui canali social ci trovate su Facebook con “Arte L’impronta.

Rossella DE GREGORIO

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]