Sport

Taranto, V Trofeo Magna Grecia

Consigliere Casula: "Quero-Chiloiro fondamentale per la nostra città"


 

Si è trattato di un appuntamento speciale per la Quero-Chiloiro e per la città tutta. Il primo evento organizzato per il 50esimo anno di attività. V Trofeo Magna Grecia sabato scorso al Palamazzola di Taranto. “La Quero-Chiloiro è fondamentale per il suo operato nella città anche dal punto di vista sociale. Presente sul territorio da cinquant’anni è il punto di richiamo per tutti i giovani che trovano nel pugilato un obiettivo in cui credere, basato su valori come la lealtà, il rispetto delle regole e dell’avversario, indispensabili per la crescita”. Così la consigliera comunale Carmen Casula, intervenendo nel corso della manifestazione, presente anche il presidente della Provincia Gugliotti. Grande la vicinanza del Comune di Taranto alla società del maestro benemerito Vincenzo Quero, già stella d’argento. “Ho voluto personalmente omaggiare dirigenti e atleti non solo per i tanti successi ma anche per il grande lavoro svolto quotidianamente e spesso in silenzio, un fiore all’occhiello del variegato e ricco mondo dello sport jonico”, ha aggiunto la consigliera Casula, definita dalla Quero-Chiloiro “punto di riferimento per la nostra società di pugilato per le grandi organizzazioni e le attività che interessano la cultura sportiva dell’intera zona”.

La prima fase del match ha riguardato l’attività giovanile con le competizioni di io-sparring introdotte dalla FPI a partire da quest’anno e per la prima volta sul ring in Italia con i baby-atleti della Quero-Chiloiro, una seconda fase dedicata ai match di boxe olimpica tra la Quero-Chiloiro e le società emiliane e la terza – attesissima – fase incentrata sul match clou del professionista Giovanni Rossetti alle prese con la solida boxe dell’esperto beneventano Giuseppe Rauseo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche