24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Windsurf, una tarantina sul podio
Windsurf, una tarantina sul podio

Una giovanissi­ma tarantina protagonista ai Campionati Italiani Giovanili Singoli FIV supportati da Kin­der Joy of Moving per le clas­si Optimist (149 concorrenti) a Malcesine e windsurf Techno 293 (140 concorrenti) a Torbole. L’ultima giornata si è rivelata complicatissima dal punto di vista meteo: pioggia battente al primo mattino, poi sole, vento da nord leggero, vento da sud salito sufficientemente per ten­tare qualche partenza verso le ore 12:00, ancora sole e infine solamente a Torbole, sul Gar­da Trentino, per i Techno 293 ospiti al Circolo Surf Torbole e per le categorie U17 e U19 si è riusciti a portare a termine una sola prova, portando così a sei le regate delle tavole. Presenti sul Garda anche il Presidente Fiv Francesco Ettorre e il con­sigliere federale Pietro Secondo Sanna, responsabile dell’attività agonistica nazionale.

Marta Valente dell’asd Win­dsurfing Club Taranto presso la Lega Navale si è classificata al terzo posto tra le ragazze della categoria Under 13.

Windsurf, una tarantina sul podio
Windsurf, una tarantina sul podio

La manifestazione organizzata dal Circolo Surf Torbole si è conclusa con 6 regate e condi­zioni di vento vario, dai 10 ai 16-18 nodi. La partecipazione è stata molto alta con 140 atle­ti presenti da tutte le Zone FIV d’Italia, dimostrando la vivacità della classe giovanile Techno 293, che ha segnato a Torbole un nuovo record di partecipanti per il Campionato Italiano. Alessandra Sensini, direttore tecnico giovanile: “Sono con­tenta dei numeri dei parteci­panti avuti in questi Campionati Italiani; lo sport della vela ha risposto molto bene in questa stagione nonostante la situazio­ne Covid; già si era visto come le scuole vela durante l’estate avevano avuto un’importante crescita numerica. Sia la Fede­razione che le Società hanno lavorato sodo per superare l’e­mergenza. Come settore giova­nile dopo il lockdown abbiamo ripreso l’attività, girando con lo staff tecnico su tutto il ter­ritorio italiano e visionando più di 300 atleti; un lavoro che sta portando un riscontro tangibile sull’attività agonistica naziona­le, come dimostrato in questo Campionato. Per la Federazione Italiana Vela è una preziosa oc­casione per conoscere i ragazzi in attività, che insieme ai loro coach e alle società sportive partecipano con impegno ed en­tusiasmo a questi eventi a loro dedicati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche