x

x

Luca Semeraro sul podio nazionale

Luca Semeraro

Domenica 6 febbraio presso il Palaindoor di Ancona, Luca Semeraro si è classificato al terzo posto nella gara di salto con l’asta ai Campionati Italiani under 23 conquistando la medaglia di bronzo. Seconda medaglia tricolore per il forte astista ionico che fa seguito all’argento conquistato ai Campionati Italiani Cadetti nel 2015 a Sulmona, e ai tanti piazzamenti ai piedi del podio degli anni successivi. Un bronzo che vale oro, ha dichiarato Luca al termine della gara, in quanto conquistato in una gara molto equilibrata dove saltando 4,90 m ha conseguito il suo primato personale indoor, battendo il suo record precedente risalente al fine settimana precedente quando con la misura di 4,80 m si era aggiudicato, a livello assoluto, il meeting nazionale “15° Memorial Donzelli” di Fermo.

La gara di Luca, dopo il primo errore alla misura di entrata di 4,40, poi saltato al secondo tentativo, ha avuto un percorso netto fino alla misura di 4,80 in quanto lo ha visto saltare al primo tentativo le misure in progressione 4,55 – 4,70 – 4,80 portandolo fino a quel momento al secondo posto nella classifica parziale dietro al titolato multiplista del Centro Sportivo Carabinieri Dario Dester (primatista italiano nel Decathlon U23) ma davanti al toscano Lucio Neri che aveva saltato la misura di 4,80 al secondo tentativo. Alla misura di 4,90 c’è stata la svolta della gara in quanto sia Dester che Neri saltavano la misura al primo tentativo mentre dopo i tre nulli del piemontese Pugno e del veneto Zanetti, Luca agguantava la misura al terzo tentativo che gli dava la sicurezza di salire sul podio almeno con il terzo posto con la gioia del primato personale. A quel punto la strategia di gara imponeva all’astista tarantino di passare la misura in progressione di 4,95 per tentare l’assalto al titolo ai 5 metri, stessa cosa faceva Dester. Neri saltava invece al primo tentativo il 4,95 che poi gli varrà il titolo in quanto i tre rimasti in gara fallivano i tre tentativi ai 5 metri con una buona prova al primo tentativo per Luca che sfiorava il colpaccio toccando di pochissimo l’asticella che cadeva inesorabilmente facendo svanire il sogno del titolo italiano. L’atleta proveniente dal vivaio dell’Amico Cras Taranto cresciuto a Taranto sotto la guida tecnica del prof. Danilo Diana, attualmente seguito, in quel di Foggia, dal tecnico Davide Colella, da quest’anno è tesserato con l’Aden Exprivia Molfetta militante nella serie A dei campionati di società nazionali. Con la misura di 4,90 Luca ha stabilito anche la seconda migliore prestazione pugliese indoor di sempre under 23.