11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 15:46:20

Archivio Sport

Riccardo Marani finalmente è rossoblù


TARANTO – Ufficializzato il girone H, in anticipo sul previsto, ora in casa rossoblù si guarda come avviene quotidianamente al completamento dell’organico con l’estremo difensore Riccardo Marani che da oggi si aggregherà finalmente al gruppo agli ordini del tecnico Maiuri in terra calabra.

Acquisito dal Carpi, società neopromossa in serie B, il numero uno originario di Civitanova Marche è stato a lungo un pallino del diesse Alessandro De Solda ed ora, pur restando alcuni dettagli da sistemare, potrà far parte della rosa.

“Era l’innesto che volevamo” ha spiegato il 44enne brindisino “ed ora posso concentrarmi sulla ricerca di un attaccante over ed un esterno sinistro under, oltre al probabile tesseramento di Pastore per il pacchetto arretrato”.

“Il Taranto ha messo a segno un colpo importante, Marani ha un futuro radioso davanti a sè, non a caso lo ha voluto un club di serie B” spiega Donato Di Campli, procuratore del giocatore, classe 1995, la scorsa stagione alla Maceratese con cui ha messo a segno 23 presenze in serie D.

“Sono molto contento, il Taranto è una società importante, voglio fare bene” le prime parole del nuovo numero 1 rossoblù.  

Per quanto riguarda il girone, De Solda lo definisce “un raggruppamento equilibrato, in cui almeno sette squadre se la giocheranno per il primo posto. Metto assieme a noi, Brindisi, Matera, Turris, Bisceglie e Monospolis che hanno allestito organici di ottima qualità”. La preparazione terminerà domenica, poi si riprende alla vigilia di Ferragosto. “Entro quel periodo conto di aver completato l’organico, vogliamo presentarci per l’inizio della coppa Italia in una situazione tranquilla perché vogliamo fare bene sin da subito. Intanto domani arriverà Muwana e valuteremo se tesserare o meno il croato Curic”. Il Bisceglie ha ingaggiato l’esperto attaccante Umberto Del Core.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche