x

x

Taranto, Maiuri: “Soddisfatto a metà”

TARANTO – La sconfitta nell’amichevole di Copertino ha posto in chiaro alcune lacune su cui il tecnico Enzo Maiuri, ad una settimana dall’esordio ufficiale stagionale in coppa Italia contro il Real Metapontino allo “Iacovone”, avrà molto da lavorare.

“Perdere non fa mai piacere” ha spiegato. “Di sicuro ho tastato con mano di avere una buona squadra che può giocarsela alla pari con tutti. Bisogna mettere in conto per ovvie ragioni che eravamo reduci da carichi di lavoro molto pesanti e le gambe erano gioco¬forza imballate, ora domani pomeriggio riprenderemo gli allenamenti in vista della gara di coppa contro i lucani. L’organico va ancora completato, ci servono due esterni under ed una punta”.

Soddisfatto quindi del gioco?
“Il gruppo lavora e risponde bene, non posso lamentarmi di questo. Dobbiamo ovviamente migliorare sotto tanti aspetti ma i presupposti per fare bene ci sono, sono convinto che alla lunga i risultati arriveranno”.

Coppa Italia banco di prova importante.
"Giocheremo in casa, speriamo in notturna, e vogliamo esordire bene davanti ai nostri tifosi, quindi ci prepareremo a dovere per ben figurare. Non è l’obiettivo primario stagionale ma è una competizione in cui puntiamo a farci valere, del resto è pur sempre una gara ufficiale e va onorata nel migliore dei modi. Non conosco il Real Metapontino, compagine che ha oltretutto eliminato l’Agropoli ai calci di rigore, di certo sarà un test molto importante per tastare sia l’impatto coi nostri tifosi che con avversari di pari livello contro cui ci affronteremo anche in campionato”.

Un giudizio sui venti giorni di ritiro in Calabria.
"Abbiamo svolto un ottimo lavoro ed il gruppo si è dimostrato professionalmente ed umanamente ben disposto a tutto, ho notato sin da subito grande impegno collettivo e ne sono pienamente felice, questa è una qualità fondamentale per poter puntare ad alti livelli in un campionato difficile come quello di serie D”.

Tre innesti per completare l’organico.
"Ci servono due esterni under, visto che ieri a Copertino abbiamo sentito il peso della loro assenza ed una punta di peso, stiamo lavorando in tal senso su varie ipotesi che il direttore sportivo De Solda sta vagliando a dovere. I nomi sono tanti e di ottima levatura, il mercato degli svincolati si è amplificato in modo abnorme e quindi non abbiamo che l’imbarazzo della scelta”.

I tifosi vogliono vincere.
"Sono il primo tifoso di questa squadra, visto che vivo qui da quasi vent’anni, quindi potete capire tutti quanto tengo a questa maglia ed alla città di Taranto. I presupposti ci sono, possiamo dire la nostra contro chiunque, quindi sono molto fiducioso per una annata ricca di soddisfazioni. Domani riprendiamo ad allenarci in vista dell’esordio ufficiale di domenica, c’è ancora molto da lavorare”.