20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Archivio Sport

Taranto, «I tifosi riavranno la curva»

la curva è troppo importante per noi. Non possiamo rinunciare ai nostri tifosi


TARANTO – «Bisogna ragionare passo dopo passo ma la società intende adottare ogni misura utile a garantire la riapertura della curva Nord».

Alla vigilia della riunione della Commissione Provinciale di Vigilanza sugli Spettacoli il direttore generale del Taranto Football Club rassicura i supporter rossoblu circa la riapertura del settore caldo dello stadio Iaco¬vone. Dopo il rinvio di ieri, l’appuntamento è per domani, a mezzogiorno, allo Iacovone.

In una nostra intervista il direttore generale Domenico Pellegrini mette in chiaro i propositi della società in vista dell’esordio.

Allora direttore, possiamo rassicurare i tifosi?
«Inutile dirlo, la curva è troppo importante per noi. Non possiamo rinunciare ai nostri tifosi».

Certo, ma la società è pronta ad apportare gli interventi necessari?
«E’ chiaro che dopo la consegna dei lavori ci sarà un aumento della capienza che prevede un esborso consistente per la società ma fa parte del gioco. Noi comunque siamo da tempo impegnati su questo fronte».

Bisognerà provvedere a prefiltraggio, tornelli e steward…
«Nessun problema. Metteremo in pratica tutti gli adempimenti che la legge ci chiede. Certo, non si tratta di interventi che si portano a termine nel giro di pochi giorni. Comunque aspettiamo la consegna formale della curva Nord».

Domani potrebbe essere il giorno decisivo.
«Ci sono adempimenti di natura tecnica che saranno definiti nel corso della riunione della commissione in programma domani».
Se domani arrivasse il via libera della Commissione, la società sarebbe in grado di apportare tutti gli interventi per la prima stagionale di

Coppa Italia in programma domenica prossima?
«Stiamo parlando di tempi troppo ristretti. Difficile apportare tutti gli interventi in tre, quattro giorni. Credo che per la prima di campionato i tifosi riavranno la curva Nord. E’ l’obiettivo che vogliamo tutti ma bisogna procedere passo dopo passo».
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche