22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 07:26:25

Archivio Sport

Taranto, serve il “botto” in Coppa Italia


TARANTO – Esordio ufficiale domani pomeriggio, inizio ore 17.30, per il nuovo Taranto targato Vincenzo Maiuri in coppa Italia contro il Real Metapontino, compagine salita da poco alla ribalta e timonata da un vecchio volpone della categoria quale Pasquale Logarzo, salernitano di origine trapiantato a Chiaromonte in provincia di Potenza.

Il tecnico milanese nell’occasione dovrà fare a meno di Pasqualicchio e Molinari, ai box per problemi fisici, mentre dovrebbe partire dalla panchina Pietro Balistreri con il duo avanzato che sarà quasi certamente costituito da Giampiero Clemente e Cristiano Ancora.

Nel collaudo infrasettimanale è stato provato il 4-4-2 che dovrebbe essere il modulo prescelto nell’occasione, sarà un utile banco di prova sia per superare il turno che per prepararsi a dovere per il debutto ufficiale in campionato domenica 1 settembre contro il Vico Equense.

La compagine lucana, di stanza nella splendida Montalbano Jonico, è costituita da par suo da un mix di confermati e volti nuovi con l’attaccante Francesco Covelli, 29 anni, che vanta anche 59 presenze nella vecchia serie C2, attuale Seconda Divisione, 151 in serie D ed un trascorso nella Fiorentina tra i cadetti nella stagione 2003-2004 al fianco dell’ex rossoblù Christian Riganò.

Nel primo turno oltretutto si è tolta lo sfizio di eliminare in trasferta ai calci di rigore il fortissimo Agropoli, militante nel girone I, per 5-3, quindi sarà sicuramente il classico avversario da prendere con le molle e che verrà poi riaffrontato anche in campionato.

“La coppa Italia è da onorare” ha tagliato corto Maiuri “quindi ci tengo a fare bella figura dinanzi ai nostri tifosi che vedranno finalmente all’opera la squadra dopo il ritiro in Calabria. Le partite vanno sempre disputate per vincerle, non per partecipare come semplici comparse, quindi mi auguro che la squadra, anche se appesantita dai carichi di lavoro sin qui svolti, offra una buona prestazione”.

Sarà chiusa la curva nord, sebbene l’intero settore è ora finalmente agibile, anche se la società sta cercando di trovare un accordo con il Comune sia per la riduzione del canone che per il potenziamento delle contingenze necessarie per l’apertura del covo del tifo rossoblù, anche se la cornice di pubblico dovrebbe assestarsi all’incirca sulle duemila unità.

Per gli amanti delle statistiche sarà la prima volta nella storia tra jonici pugliesi e lucani.

Questo il probabile undici di domani pomeriggio: 4-4-2

Marani; Viscuso, Miale, Prosperi, Marchitelli; Mignogna, Muwana, Menicozzo, Fonzino; Clemente, Ancora.
Guglielmo De Feis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche