19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 22:47:00

Archivio Sport

Unione e fiducia mister Dionigi detta la linea


TARANTO – “Ai ragazzi ho semplicemente detto di conquistare più punti di tutti sul campo”. A Davide Dionigi, oltre al carisma, non fa difetto la chiarezza. E sono le parole con le quali ha salutato il 2011 a dettare la linea del Taranto, nell’anno apertosi da pochissimo. Perchè quello che è certo è il ruolo assolutamente determinante che il trainer rossoblu si è ritagliato in seno al club ionico: una guida a tutto campo, oltre che allenatore. Capace di liquidare con poche, ma efficaci parole, la querelle stipendi che sta caratterizzando questa fase del calcio tarantino.

“In un gruppo che è come una famiglia, un litigio ed alcune incomprensioni possono succedere, ma il concetto non si trasforma. Bisogna far crescere la famiglia nel miglior modo possibile. I giocatori hanno i loro diritti, io sono con loro sino alla fine ma anche dalla parte della società: non accuso qualcuno e, contemporaneamente, distruggo l’altro. Non appartiene alla mia etica. L’unione è l’unico modo per andare avanti”. Anche per il 2012 si presenta come un anno importante: inevitabile, quando si è secondi in classifica a metà campionato. “Mi auguro di raggiungere una cosa bella” la parole del trainer di Reggio Emilia. “Vincere superando ogni ostacolo rappresenterebbe una soddisfazione superiore. Se riuscissimo a superare le difficoltà, sarebbe un’ulteriore prova del carattere di questa squadra. Anche gli episodi negativi devono essere uno stimolo. Ho fiducia nei giocatori e nella società”. I tifosi sono un un’altra, bella, storia: “Vorrei sempre il clima visto contro l’Avellino”, confessa. A proposito della avversarie: un passaggio sulla Ternana è d’obbligo. “Merita i complimenti. E’ una squadra organizzata, guidata da un bravo allenatore”. Intanto, sul calciomercato il Taranto continua a restare, anche suo malgrado, un protagonista, visto che i pezzi pregiati della compagine tarantina si confermano i più desiderati in questa sessione invernale. L’ultimo rumor parla di uno scambio con la Nocerina, dove approderebbero Bremec e Di Deo, con Marsili e Castaldo in Puglia.

Giovanni Di Meo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche